Martedi 6 Dicembre

MotoGp – Mercato piloti chiuso per le squadre ufficiali, adesso si scatenano i team satellite

LaPresse/EFE

I team ufficiali hanno già deciso le proprie line-up per la prossima stagione, adesso tocca a quelli satellite

In attesa di vivere un nuovo ed emozionante appuntamento del Mondiale di MotoGp, è tempo di fare un punto sul mercato piloti che, dopo essersi incendiato con le importanti trattative degli scorsi mesi, adesso sembra aver perso tutto quel pathos. L’intero parco delle moto ufficiali è già stato occupato per il 2017, nonostante siano ben 12.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Prima il rinnovo di Valentino Rossi in Yamaha, poi il passaggio di Bradley Smith alla KTM, a cui hanno fatto seguito la firma di Lorenzo con la Ducati, il rinnovo di Pedrosa con la Honda e quello di Dovizioso con la Ducati. A cascata poi sono arrivatele ufficialità di Lowes all’Aprilia, Vinales alla Yamaha, Iannone alla Suzuki, il prolungamento di Marquez con la HRC, Pol Espargaro alla KTM, Rins alla Suzuki e, domenica, il quadro si è completato con l’accordo tra l’Aprilia ed Aleix Espargaro. Tutti questi colpi non spengono però le luci su quello che è il momento clou della stagione di MotoGp, infatti sono ancora sette le moto a disposizione sullo schieramento per la prossima stagione, tutte chiaramente dei team satellite.

LaPresse/EFe

LaPresse/EFe

Innanzitutto ancora liberi risultano i posti nelle tre squadre satellite della Ducati, nonché la seconda Yamaha di Tech 3, dal momento che la prima è già stata assegnata a Folger. In Pramac, Petrucci e Redding vanno verso la riconferma, in Avintia attualmente ci sono Hector Barbera e Loris Baz, ma c’è stato un interessamento anche per Alvaro Bautista. Le trattative proseguono, i contatti non si fermano, nelle prossime settimane potrebbero esserci importanti novità. 

griglia piloti 2017