Sabato 3 Dicembre

MotoGp, la rivincita di Andrea Iannone: “le critiche? Mi son servite, vi dico perchè”

Una rimonta pazzesca quella compiuta da Andrea Iannone oggi ad Assen, nonostante esser partito ultimo, il ducatista ha chiuso quinto

Una gara pazzesca, mozzafiato, che ha lasciato incollati alla tv tifosi e addetti ai lavori, incapaci di trovare un filo logico ad un Gp di Assen davvero entusiasmante. Prima le battaglie sulla pista che andava asciugandosi, poi la sospensione per il violento acquazzone e, infine, le numerose cadute che hanno regalato a Jack Miller la prima vittoria in carriera.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Dietro di lui, esulta anche Marc Marquez, capace di sfruttare la tremenda fortuna di oggi allungando il proprio vantaggio in classifica. Ottima anche la rimonta di Andrea Iannone che, partito in ultima posizione, ha sfruttato la sospensione della gara per chiudere poi in quinta posizione: “la cosa di cui sono contento è che nella prima gara, pur partendo ultimo, ho recuperato tanto, nonostante avessi tanti piloti davanti” commenta il ducatista ai microfoni di Sky Sport. “Poi son scivolato, son riuscito a ripartire subito ma son partito di nuovo indietro. Ho fatto una buona gara, ho portato a casa punti importanti che pesano. Alla fine il week-end è positivo, non è andata male. Dopo Barcellona in tanti mi hanno criticato, ma io ho preso le critiche con il sorriso, mi son servite per capire qualcosa. Sto sbagliando più degli altri, ma tutti commettono errori, abbiamo tante gare davanti e speriamo di recuperare i punti persi. Alla fine, in quest’anno potevamo raccogliere molto di più ma è andata così. Sull’asciutto potevamo fare molto di più“.