Domenica 11 Dicembre

MotoGp, Dovizioso realista: “in questo momento sognare è da stupidi, abbiamo troppi limiti”

LaPresse/Alessandro La Rocca

In occasione della presentazione del nono WDW Ducati, Andrea Dovizioso ha fatto il punto sui problemi del team di Borgo Panigale

In attesa di tornare in pista ad Assen per provare a dare una svolta ad una stagione fin qui amara, Andrea Dovizioso partecipa alla presentazione del nono WDW Ducati, che sarà in programma a Misano dall’1 al 3 luglio.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Sono molti i problemi da risolvere in vista della gara olandese, e il pilota forlivese lo sottolinea ai microfoni di Motorsport.com. “Sono contento di rimanere con la Ducati nei prossimi due anni: abbiamo più di metà stagione per lavorare sui nostri difetti in modo da cercare di essere competitivi l’anno prossimo. Durante la stagione non si fanno le rivoluzioni grazie alle quali si può ribaltare una situazione. Sognare troppo sarebbe stupido: in questo momento siamo ben consapevoli dei limiti che abbiamo. Ad Assen speriamo di essere più vicini alle nostre dirette avversarie – prosegue Dovizioso – veniamo da Barcellona che era una delle piste con meno grip e, come si sarà capito questo ci condiziona molto, tanto nel trovare aderenza che nel limitare il calo della gomma. Assen non è una pista delle migliori per la nostra moto, per cui non mi aspetto di sognare una zona da podio, però quello che conterà sarà riuscire a migliorare la Desmosedici GP“. Infine Dovizioso si lancia in una particolare previsione: “Quando i tifosi Ducati potranno tornare a sognare ? Direi al Red Bull Ring, ma per la sola ragione che non ci abbiamo mai girato“.