Mercoledi 7 Dicembre

Moto Gp, Valentino Rossi non molla: “adesso è più difficile, ma bisogna crederci sempre”

LaPresse/EFE

Valentino Rossi non demorde dopo la caduta di Assen: il campione di Tavullia vuole lottare fino alla fine per il titolo mondiale

E’ andato in scena domenica il Gran Premio d’Olanda. Una gara bagnata quella di Assen, dove la pioggia ha costretto gli organizzatori a dividere in due “manche”, la corsa. Una gara sfortunata per Andrea Dovizioso e Valentino Rossi che, in testa, sono scivolati dovendo definitivamente abbandonare la competizione.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Una caduta che fa male quella del Dottore: il campione di Tavullia ha commesso un errore che gli è costato caro, perchè vincere gli avrebbe permesso di superare Jorge Lorenzo in classifica e accorciare le distanze da Marc Marquez, adesso invece il campioncino di Cervera si è allontanato sempre più. Valentino Rossi però non molla e non si arrende: “un errore puoi metterlo in conto, ma questo, soprattutto se sommato alla rottura del motore del Mugello, diventa un problema per il Mondiale. Ma non è finita finché non è finita. Ci proviamo sempre, fino alla fine. E poi vediamo“, ha dichiarato il pilota Yamaha come riportato da La Gazzetta dello Sport.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Io in genere sono uno molto preciso e che sbaglia poco. Quest’anno sono caduto solo due volte, purtroppo sempre in gara. Mi spiace per il campionato. Ora è più difficile, perché il vantaggio di Marquez è grande. Ma quel che mi conforta sono la velocità e il fatto che su ogni pista io sia capace di esprimermi a un buon livello. Quindi devo solo continuare così, magari un po’ più lento quando non serve. Ma credendoci sempre“, ha concluso Rossi.