Giovedi 8 Dicembre

Moto Gp, Valentino Rossi ammette: “sono stato un somaro”

LaPresse/Costanza Benvenuti

Valentino Rossi racconta quanto accaduto in pista oggi ad Assen e fa mea culpa per la scivolata nella “seconda gara”

Una gara pazzesca, mozzafiato, che ha lasciato incollati alla tv tifosi e addetti ai lavori, incapaci di trovare un filo logico ad un Gp di Assen davvero entusiasmante. Prima le battaglie sulla pista che andava asciugandosi, poi la sospensione per il violento acquazzone e, infine, le numerose cadute che hanno regalato a Jack Miller la prima vittoria in carriera.

Dietro di lui, esulta anche Marc Marquez, capace di sfruttare la tremenda fortuna di oggi allungando il proprio vantaggio in classifica. Giornata da dimenticare invece per Valentino Rossi che poco dopo la ripresa della gara, e al comando, è scivolato dicendo addio al Gp d’Olanda e a preziosi punti.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Nella seconda gara siamo partiti con la gomma morbida dietro che era un grandissimo vantaggio di grip, nella prima parte siamo partiti con la dura un po’ tutti perchè se l’asfalto fosse rimasto bagnato normale sarebbe stata la scelta giusta“, ha spiegato il Dottore. “Forse sono arrivato qualche km più forte e sono caduto, il fatto che avevo la gomma usata dai primi 15 giri non ha cambiato niente, è stato un errore mio perchè sono stato proprio somaro, ho visto sulla tabella un secondo e 4 ho fato 49 e 3  e ho pensato di spingere ancora però troppo, bastava meno“, ha poi ammesso il campione di Tavullia riguardo la caduta.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Era molto facile sbagliare, già da ieri lo avevamo visto, infatti quelli che hanno spinto al 100% sono scivolati, hanno sbagliato, anche dovizioso che era molto veloce nella prima parte, ma non so se quella parte di pista era più scivolosa, queste cose un pilota le deve sapere, semplicemente ho spinto troppo e sono caduto“, ha aggiunto Valentino ai microfoni di Sky Sport.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Sono veloce, sono competitivo, anche qua durante il week end sono andato abbastanza forte  e in tutte le condizioni ero veloce, nella prima parte di gara finchè c’era una quantità di acqua normale ero molto veloce, sapevo che nella seconda potevo andare forte ma ho esagerato, se fossi arrivato al traguardo avrei visto la tabella e avrei visto che potevo andare meno forte ma purtroppo non ci sono arrivato.Questa era una gara dove dover recuperare punti, soprattutto su lorenzo che è stato in difficoltà tutto il week end ma ho sbagliato, ma adesso cerchiamo di fare delle belle gare perchè 45 punti sono tanti, vedremo. Quest’anno secondo me sono uno dei più veloci ma bisognerebbe portare a casa i punti”, ha concluso il pilota Yamaha.