Venerdi 9 Dicembre

Moto Gp, Lorenzo sereno: “campionato più equilibrato di sempre”, e su Valentino Rossi..

LaPresse/Alessandro La Rocca

Jorge Lorenzo carico in vista del Gp di Catalunya: il maiorchino felice di correre davanti ai tifosi spagnoli

Si avvicina un nuovo, appassionante, appuntamento della stagione 2016 di Moto Gp, il settimo per l’esattezza. Dall’Italia alla Spagna, dai tifosi di Valentino  Rossi e della Ducati a quelli di Lorenzo e Marquez. I piloti dopo la gara del Mugello si preparano per una nuova sfida, il Gp di Catalunya che si svolge sulla pista spagnola di Montmeló, nei pressi di Barcellona, uno dei più spettacolari circuiti del calendario per il suo lunghissimo rettilineo e i numerosi punti di sorpasso.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Oggi, a Montmelò, la tradizionale conferenza stampa dei piloti che apre il week end spagnolo. “E’ un ottimo circuito, è il mio Gran Premio di casa, siamo in testa al campionato con 10 punti di vantaggio e non è male, ci sono ancora 300 punti in palio ma è un buon feeling arrivare con due vittorie e con la sensazione che la nostra moto sia competitiva, quindi arriviamo qui su una buona pista per la nostra moto e il nostro stile di guida“, ha dichiarato Jorge Lorenzo.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Credo sia il campionato più equilibrato di sempre, ci sono 4 moto 4 case che competono per vincere le gare, Marc è forte, Rossi è forte, Iannone anche è lì, ci sono le Suzuki. Siamo tanti piloti con tanta competitività, siamo partiti bene in campionato e se continuiamo così possiamo lottare per il campionato. Barcellona è un circuito speciale, ci sono un po’ di dossi, delle curve, ma per il nostro telaio è buono, ma per e le curve veloci e cambiamenti di direzione sono molto buoni. E’ molto importante avere un buon assetto, noi arriviamo in un buon momento“, ha aggiunto il maiorchino.

Non escludo dal campionato Valentino, è sempre un contendente per il titolo e quest’anno è molto forte, ha avuto sfortuna in Italia dove andava molto forte e avrebbe potuto lottare per la vittoria. Al momento credo che ci siano tre contendenti per il campionato del mondo, abbiamo fatto solo 6 gare ce ne saranno tante altre, ma credo che i favoriti per il campionato siano tre”, ha concluso l’attuale leader mondiale.