Sabato 10 Dicembre

Moto Gp, la rivelazione di Aleix Espargarò: “potrei andare in Superbike, la Suzuki non mi vuole”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Aleix Espargarò spiazza tutti in conferenza stampa a Barcellona, il pilota della Suzuki potrebbe lasciare il team dalla prossima stagione

Si avvicina un nuovo, appassionante, appuntamento della stagione 2016 di Moto Gp, il settimo per l’esattezza. Dall’Italia alla Spagna, dai tifosi di Valentino  Rossi e della Ducati a quelli di Lorenzo e Marquez. I piloti dopo la gara del Mugello si preparano per una nuova sfida, il Gp di Catalunya che si svolge sulla pista spagnola di Montmeló, nei pressi di Barcellona, uno dei più spettacolari circuiti del calendario per il suo lunghissimo rettilineo e i numerosi punti di sorpasso.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Oggi si è tenuta a Montmelò la rituale conferenza stampa dei piloti nella quale Aleix Espargarò ha sorpreso tutti dichiarando di non sentirsi voluto dalla Suzuki e che probabilmente non farà più parte di questo team dal prossimo anno. “Al Mugello è stato complicato, anche perché ho capito di non essere così imporante per la Suzuki. Questa è la mia sensazione e allora andrò dove mi sentirò voluto. Suzuki non si è ancora espressa sul mio futuro, nonostante il sesto posto attuale. Lavoriamo per altre possibilità, ma a differenza di altri non ho preso ancora nessuna decisione“, ha dichiarato lo spagnolo.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Le cose stanno così, ma io voglio correre in una squadra in cui mi sento davvero amato, mi sento voluto. Questa è la cosa più importante. La Suzuki non mi ha ancora comunicato nulla, ma la mia sensazione è questa. Perché siamo alla sesta gara e siamo sesti, non così lontani da Pedrosa che è al quarto posto“, ha continuato Espargaro. “Non sono stato troppo duro con Suzuki, non sono arrabbiato. Sono Sorpreso. Sono grato alla Suzuki per la fiducia. Due anni fa mi hanno dato fiducia facendomi diventare pilota titolare, sono riuscito a centrare anche la mia prima pole, divertirmi molto. Sono sorpreso, non arrabbiato. Due anni fa la moto non funzionava e io ero molto lento“, ha poi spiegato l’attuale compagno di squadra di Vinales.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Sul suo probabile futuro poi svela: “se mi vedrete guidare un’Aprilia la prossima stagione? Sì, questa è un’opportunità per il 2017, ma dobbiamo ancora decidere Tutto sta accadendo molto rapidamente. Abbiamo iniziato al Mugello a parlare con altri team. Abbiamo opzioni diverse, anche due ottime opportunità in Superbike. Stiamo riflettendo su quello che davvero desidero. La cosa più importante è che io vada in un posto dove mi dimostrino di volermi davvero. Voglio sentirmi un elemento molto importante per il mio team. Questo sarà l’elemento più importante per prendere la decisione per l’anno prossimo“, ha concluso il maggiore dei fratelli Espargarò.