Domenica 11 Dicembre

Moto Gp, Iannone spiega: “Lorenzo andava piano! Ecco cosa mi hanno detto in Direzione Gara”

LaPresse/Costanza Benvenuti

Andrea Iannone racconta cosa è successo oggi in pista al Montmelò, ma sulla decisione della Direzione Gara non si sbilancia

Dopo quanto successo a otto giri dalla conclusione del Gp di Catalunya, quando Iannone ha steso Lorenzo a causa di un errore di valutazione in frenata, la Direzione di Gara ha preso la propria decisione, obbligando il pilota italiano a partire in ultima fila nella prossima gara ad Assen.

iannone lorenzoIl campione di Vasto ha poi spiegato cosa è successo, dimostrando tutto il suo dispiacere per l’accaduto: “peccato per come è finita la mia gara. Nonostante tutti i problemi che abbiamo avuto durante il weekend, in gara ero riuscito bene o male a difendermi. Sono riuscito a trovare un ritmo non velocissimo, ma neanche lento, quindi fino all’incidente ero riuscito a fare una discreta gara“.

iannone lorenzo1Stavo recuperando su Jorge e mi avrebbe permesso di guadagnare un’altra posizione. Sarebbero stati punti davvero importanti per il campionato, perché siamo messi davvero male, ma purtroppo è finita nel peggiore dei modi. Mi dispiace molto che ci sia stato questo contatto con Jorge, ma per me è stato molto difficile riuscire ad evitarlo. Questo non mi tranquillizza, ma io so di aver frenato nello stesso punto per tutta la gara, che era un punto di sicurezza, nel quale non avrei dovuto rischiare“, ha aggiunto Iannone come riportato su Motorsport.com.

iannone lorenzo2Il ducatista, dopo il contatto con Lorenzo si è recato in Direzione Gara: “lì mi hanno detto di aver apprezzato il fatto che io sia andato subito da loro per spiegare la situazione e gli ho chiesto se volevano visionare i dati. Li hanno analizzati ed hanno capito che non avevo forzato la staccata, ma che bisogna fare attenzione a chi è davanti. Io sono d’accordo, ma non avevo già fatto tre o quattro giri con lui per capire dove fosse più lento o più veloce, quindi sono rimasto sorpreso quando ho visto Jorge così lento in quel punto. Per quello gli ho chiesto se avesse avuto un problema appena ci siamo rialzati dopo l’incidente, ma mi ha detto di no“, ha spiegato Andrea.

iannone lorenzo3In Race Direction mi hanno detto che lui ha frenato nello stesso punto, ma che la decelerazione è stata diversa. Credo che questo significhi che lui abbia chiuso l’acceleratore molto presto e poi abbia frenato nello stesso punto, ma questa è solo una mia supposizione in base a quello che mi hanno detto in direzione gara. Poi io i suoi dati non li ho visti, quindi non ci posso mettere la mano sul fuoco, ma lui era veramente lento. Io purtroppo ho cercato di inserire la moto all’interno, perché era l’unica cosa che potevo fare in quel momento perché sono arrivato troppo veloce vicino a lui. Avevo due decimi e mezzo di svantaggio e per recuperarli in una frenata devi essere davvero Superman. Siccome io non penso di esserlo, dico solo che ero troppo più veloce“, ha aggiunto Iannone.

Infine, sulla sanzione ricevuta dichiara: “preferisco non fare polemiche e non esprimermi. Ho sempre accettato ed ammesso i miei errori. Diciamo che va bene così, io accetto tutto e non c’è problema. Partirò ultimo e farò la mia gara“.