Domenica 4 Dicembre

Moto Gp, Crivillè non ha dubbi: “Marquez cerca la vendetta, ecco i favoriti in Spagna”

LaPresse/EFE/Andreu Dalmau

Alex Crivillè tra pronostici e sensazioni in vista del Gran Premio di Catalunya

Si avvicina un nuovo, appassionante, appuntamento della stagione 2016 di Moto Gp, il settimo per l’esattezza. Dall’Italia alla Spagna, dai tifosi di Valentino  Rossi e della Ducati a quelli di Lorenzo e Marquez. I piloti dopo la gara del Mugello si preparano per una nuova sfida, il Gp di Catalunya. Intervistato dal giornale spagnolo Marca, Alex Crivillè, ex campione del mondo delle due ruote, ha svelato cosa renderà l’atmosfera più calda in Spagna: Marc Marquez. “E’ molto attivo in Campionato e, nonostante gli errori commessi, è riuscito a segnare punti e a difendere la sua posizione di testa: alla fine è a soli 10 punti da Jorge Lorenzo. Questo deve essere preso in considerazione, ora che giocherà in casa…”, ha dichiarato Crivillè.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Tutto indica che a dare il tono di questo GP saranno Valentino Rossi, Jorge Lorenzo e Marc Marquez, essendo loro i favoriti, e avendo più opzioni a disposizione. Marquez darà il massimo, anche se è possibile che in accelerazione la Honda lasci un po’ a desiderare… Le Yamaha sono molto efficienti e, anche se hanno avuto quel problema al motore, penso che si sia trovato il modo di risolverlo”.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Dalle statistiche risulta che Lorenzo va molto veloce, ma Rossi è quello che ha ottenuto il maggior numero di vittorie. E Marquez ha sete di vendetta, dopo la vittoria ‘rubata’ del Mugello. Di sicuro saranno tutti e tre in prima linea. E non si deve sottovalutare Dani: è un pilota molto valido, e velocissimo in MotoGP”.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Infine un commento sulle Ducati, per Crivillè a Borgo Panigale manca un top rider e, dal prossimo anno, con Jorge Lorenzo, la casa italiana potrà lottare per il titolo mondiale:“si tratta di un grande brand che ora può contare su una moto competitiva. L’unica cosa che manca è un pilota top. I loro piloti sono molto veloci, ma manca quel fenomeno che dal prossimo anno sarà incarnato da Jorge Lorenzo. Allora la Ducati tornerà a vincere e a lottare per il titolo iridato”.