Domenica 11 Dicembre

Mexes, veleno su Mihajlovic: le (scomode) verità del difensore del Milan

LaPresse/Spada

In scadenza di contratto con il Milan, Mexes torna a parlare del suo futuro e punta il dito contro Mihalovic: “non so spiegare perché non giocavo”

LaPresse/Roberto Bregani

LaPresse/Roberto Bregani

Mexes, veleno su Mihajlovic – Che tra Philippe Mexes e  Sinisa Mihajlovic non scorresse buon sangue era situazione ormai nota a tutti. Una stagione (o quasi) di convivenza ‘forzata’ al Milan, con tanta panchina per il difensore francese. Che oggi, in un’intervista rilasciata a Il Messaggero si toglie qualche sassolino dalla scarpa nei confronti dell’allenatore serbo, adesso al Torino: “Non mi rimprovero nulla. Sono anzi orgoglioso si aver fatto un anno in più. Giocando poco non era facile conquistare la conferma, ma non è facile spiegare perché non giocavo con Mihajlovic. Brocchi invece ha visto in me esperienza e carattere, quindi mi ha utilizzato di più. Speravo e volevo che il Milan tornasse in Europa, ma in finale di Coppa Italia siamo stati molto sfortunati”.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Mexes, veleno su Mihajlovic – Mexes parla anche del suo futuro, aprendo le porte ad un clamoroso ritorno a Roma: “posso dare ancora tanto, anche facendo il quarto o quinto centrale a Roma. Se Spalletti dovesse avere bisogno, può contare su di me. Lo ricordo come un mister di grande personalità. Sono libero e valuterò la soluzione migliore per il futuro. Totti? Si merita tutto quello che gli succede, ha dato l’anima per la squadra e per la città”.