Giovedi 8 Dicembre

L’Alps Tour inizia con la Frassanelle Open Rinaldi Pro Am

foto Bellicini

Al Golf Club Frassanelle scenderanno in campo nella Pro Am 17 team con un professionista e tre dilettanti. Da giovedì via al Frassanelle Open presented by Lyoness, terza tappa italiana dell’Alps Tour con i migliori giocatori del circuito

La Frassanelle Open Rinaldi Pro Am sarà il primo atto del Frassanelle Open presented by Lyoness, decimo torneo stagionale dell’Alps Tour e quinto evento dell’Italian Pro Tour 2016 in programma dal 30 giugno al 2 luglio sul percorso padovano del Golf Club Frassanelle. Alla Pro Am parteciperanno 17 squadre formate da un professionista e tre dilettanti. L’inizio è fissato per le ore 12 con partenza shotgun (il primo colpo verrà giocato nello stesso momento, ma da differenti tee di partenza). Grazie alla formula “use your pro” ciascun dilettante potrà chiedere al professionista del team di tirare un colpo al suo posto (una volta durante le 18 buche). Per la classifica finale, varrà il criterio “par is your friend”: saranno conteggiati dunque soltanto birdie, eagle ed eventuali albatross. Da giovedì via al torneo dell’Alps Tour che verrà ospitato per il secondo anno consecutivo dal circolo veneto.

Il programma del torneo

Il Frassanelle Open presented by Lyoness, quinto evento del Progetto Ryder Cup, si snoderà su tre giornate sulla distanza di 54 buche, suddivise in tre giri da 18. Alla fine del secondo round accederanno alle 18 buche finali soltanto i primi classificati e i pari merito. In palio un montepremi da 40 mila euro, dei quali 5.800 andranno al vincitore. L’ingresso per tutta la durata della manifestazione sarà gratuito.

Matt Wallace il grande favorito

foto Bellicini

foto Bellicini

Il field del torneo è di primo livello, come testimonia il ritorno in campo (dopo due esperienze sull’European Tour) dell’inglese Matt Wallace, dominatore assoluto dell’Alps Tour 2016 con 4 successi consecutivi (nuovo record del circuito). La competizione si preannuncia avvincente. La stagione è entrata infatti nella fase centrale, quella decisiva per la composizione della money list e per il raggiungimento degli obiettivi stagionali. Dalla permanenza sull’Alps Tour fino al salto di categoria sul Challenge Tour, la posta in palio diventa sempre più alta. Oltre a Wallace, il francese Leo Lespinasse, quarto nell’ordine di merito e già a segno nell’Open de Saint-François Region Guadeloupe, è tra i candidati più accreditati per la conquista del titolo. Al via 138 i partecipanti con una nutrita rappresentanza italiana. Enrico Di Nitto (terzo nell’ordine di merito) cercherà il primo successo stagionale per impreziosire un ottimo avvio di stagione. Proverà ad allungare la striscia positiva Stefano Pitoni, reduce dal nono posto in Francia nell’Open International de la Mirabelle d’Or che ha fatto seguito alla vittoria a La Pinetina Golf Club nel Memorial Giorgio Bordoni presented by Aon Benfield. Riflettori puntati anche su Niccolò Quintarelli, che vorrà valorizzare la grande esperienza maturata sul Challenge Tour. C’è attesa per vedere all’opera i 12 amateur azzurri, espressione di un vivaio in costante crescita in termini di competitività.

Il percorso di gioco

 Grandi spazi aperti, boschi e numerosi specchi d´acqua disseminati lungo il campo, oltre a rendere più impegnativo il gioco, ingentiliscono il percorso di gara che si estende all’interno di un meraviglioso parco ottocentesco di oltre 200 ettari. Circondato dallo splendido scenario dei Colli Euganei, il tracciato presenta delle caratteristiche che porteranno i giocatori a far ricorso a tutto il proprio bagaglio tecnico  per non appesantire gli score.