Sabato 10 Dicembre

Inter, tutti contro Thohir: Moratti ‘attacca’ l’indonesiano

Jonathan Moscrop

L’ex Presidente dell’Inter Massimo Moratti commenta così il cambio di proprietà dell’Inter: con una stoccata rivolta a Thohir

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

L’inizio di una nuova era, con Suning al comando e Thohir presente come socio di minoranza. Il ‘prezzo’ pagato dall’Inter del futuro è l’addio a Massimo Moratti, storico presidente nerazzurro. Che, dalle colonne del Corriere della Sera, analizza così la nuova interista: “da tifoso sono fiducioso dopo l’arrivo dei cinesi di Suning, mi hanno regalato un’impressione di serietà. La mia vera uscita è stata quando ho ceduto l’Inter a Thohir. La tappa odierna fa parte di un cammino, di un processo, di una costruzione. Nel tempo mi sono preparato psicologicamente, quindi nessun trauma”.

Italy Soccer Serie AGià, Thohir. Da parte di Massimo Moratti parole tutt’altro che dolci nei confronti del tycoon indonesiano: “io e Thohir rappresentiamo due mondi opposti di vivere l’Inter? Non sono confronti da fare. Ognuno vive secondo la propria cultura, il modo di essere, il proprio carattere. Ammetto che ho fatto fatica, malgrado l’infinita cortesia di Erick Thohir. E in questa mia confidenza non c’entra proprio niente l’imprenditore indonesiano, disponibilissimo nei miei confronti, sensibilissimo verso di me. Le responsabilità erano di Thohir, la gestione era la sua, quindi ogni mio intervento avrebbe potuto creare imbarazzi ed equivoci“.