Mercoledi 7 Dicembre

Inter-Suning, le verità di Thohir: “ecco perché ho ceduto la maggioranza”

LaPresse/Spada

Erick Thohir svela i retroscena della svolta in casa Inter che ha portato il gruppo Suning al comando del club nerazzurro. E all’addio di Massimo Moratti…

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Inter-Suning, le verità di Thohir – A carte scoperte. L’accordo tra il gruppo Suning ed Erick Thohir è ormai concluso, il tycoon indonesiano rimarrà presidente del club nerazzurro nonostante le quote in suo possesso non superino il 30%. Perché i nuovo proprietari cinesi dell’Inter hanno cambiato nelle ultime settimane le carte in tavola: dal 20% iniziale, il gruppo Suning – con una spesa complessiva di 525 milioni di euro – ha acquistato il 70% delle azioni del club, ‘liquidando’ di fatto Massimo Moratti (clicca qui per tutti i dettagli della trattativa che ha portato Suning al comando dell’Inter). Accordo ormai fatto, mancano solo le firma.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Inter-Suning, le verità di Thohir – A confermare tutto dalle pagine del Corriere dello Sport è Erick Thohir, che svela anche i motivi che hanno portato alla vendita della maggioranza del club: “l’Inter è in buone mani. Si è deciso di cedere la maggioranza per rendere il club più forte attraverso un partner strategico come il Suning, una realtà forte in Cina. Con Moratti abbiamo lavoro bene e abbiamo reso la società più forte. L’obiettivo è quello di costruire un’Inter globale, ma che allo stesso tempo non perda i suoi sui valori, una società capace di calarsi in una realtà italiana che deve crescere per competere con gli altri campionati più importanti d’Europa”.