Sabato 3 Dicembre

Guida semi autonoma: l’autopilot sotto accusa per gli incidenti di Tesla [FOTO e VIDEO]

Il sistema autopilot installato sulle vetture elettriche Tesla è sotto accusa per alcuni incidenti provocati nei mesi scorsi

Dopo gli ordini record registrati dalla Model 3, Tesla ritorna agli onori delle cronache, ma questa volta per una spiacevole motivazione: la Casa americana specializzata in auto elettriche è finita sotto accusa per alcuni incidenti provocati da alcune sue vetture a causa – sembra – del malfunzionamento del sistema di guida semi autonoma “autopilot”.tesla model x (1)

L’azienda ha subito risposto alle accuse, precisando che alcune responsabilità vanno attribuite agli automobilisti coinvolti negli incidenti che non avrebbero utilizzato correttamente il sistema autopilot. Il CEO di tesla, Elon Musk, ha spiegato in numerose occasioni che l’autopilot va utilizzato con l’ausilio del guidatore che deve stare sempre attento e non può distrarsi durante la guida facendo altro.

Il primo incidente di questo tipo si è verificato lo scorso 29 aprile nello Utah (Stati uniti): secondo la ricostruzione del proprietario di una Tesla Model S, la vettura si sarebbe infilata da sola sotto un camion dopo essere stata parcheggiata dal proprietario.  A Zurigo verso la fine di maggio si è invece un altro incidente, in cui  il guidatore  di una Tesla Model S ha tamponato il furgone che lo precedeva lungo una strada di scorrimento (video qui sotto), nonostante risultasse attivo il sistema Traffic-Aware Cruise Control. Il terzo ed ultimo incidente è invece accaduto nuova mente negli USA e per l’esattezza in California, dove una recente Model X si sarebbe schiantata contro un muro dopo aver preso velocità in modo autonomo ed inaspettato.

Per tutti e tre i casi, dopo un attenta analisi, la Casa californiana è giunta alla conclusione che la colpa degli incidenti accaduti è da attribuire all’uso sbagliato dei sistemi autopilot da parte degli umani alla guida delle vetture.