Giovedi 8 Dicembre

Golf: Spieth e Day si sfidano al WGC Bridgestone Invitational

LaPresse/PA

WGC Bridgestone Invitational: nuova sfida Jason Day-Jordan Spieth 

Il South Course del Firestone CC, ad Akron nell’Ohio, accoglie il WGC-Bridgestone Invitational (30 giugno-3 luglio), dove non vi saranno italiani in gara.

Nel terzo torneo stagionale del World Golf Championships, il mini circuito mondiale i cui eventi sono appena sotto i major, saranno 61 i partenti, con qualche defezione importante, in un field che comunque resta sempre di grande qualità con la presenza di sette dei primi dieci giocatori al mondo compresi l’australiano Jason Day, numero 1, Jordan Spieth, numero due, e Dustin Johnson, numero tre. Hanno dato forfait il nordirlandese Rory McIlroy, numero 4, l’inglese Danny Willett, numero 9, impegnati nell’Open de France (Eurotour), e lo svedese Henrik Stenson numero 5, ma ci saranno gli altri quattro della top ten, nell’ordine Bubba Watson, Rickie Fowler, Adam Scott e Justin Rose.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Difende il titolo il roccioso irlandese Shane Lowry, con discrete chances di concedere il bis stante la sua buona condizione, ma ci sono numerosi altri possibili protagonisti quali Phil Mickelson, Patrick Reed, Zach Johnson, Matt Kuchar, Jim Furyk, il neozelandese Danny Lee, il giapponese Hideki Matsuyama e i sudafricani Charl Schwartzel e Louis Oosthuizen. Tra gli outsider Brooks Koepka, l’australiano Marc Leishman, il sudafricano Branden Grace, l’indiano Anirban Lahiri e il thailandese Kiradech Aphibarnrat.

Tra i primi della classe, Jason Day, tre successi in stagione tra cui quello nel WGC Dell Match Play, e Dustin Johnson, vincitore dell’US Open, sono i più in forma, mentre suscita molte perplessità Jordan Spieth, malgrado i due titoli nell’anno, che nel major ha piuttosto deluso. Da seguire Adam Scott, il quale ha fatto suo il Cadillac Championship, secondo torneo della serie WGC. Il montepremi è di 9.500.000 dollari con prima moneta di 1.620.000 dollari.