Domenica 4 Dicembre

Golf: Molinari in rimonta al Quicken Loans National

LaPresse/PA

PGA Tour: Billy Hurley III solitario, rimonta Francesco Molinari 

Francesco Molinari ha rimontato dal 67° al 35° posto con 211 colpi (69 73 69, -2) nel terzo giro del Quicken Loans National (PGA Tour) che termina sul percorso del Congressional CC (par 71) a Bethesda nel Maryland.

ZumaPress

ZumaPress

E’ rimasto da solo al comando Billy Hurley lll con 198 (66 65 67, -15),che condivideva la leadership con il neopro spagnolo Jon Rahm, sceso in terza posizione con 201 (-12). Si è portato in seconda con 200 (66 69 65, -13), grazie a un 65 (-6) miglior score del turno, il sudafricano Ernie Els, propiziandosi un’occasione per tornare al successo che non aveva da parecchio tempo. In quarta con 203 (-10) e con qualche chance di concorrere per il titolo Bill Haas e Webb Simpson, mentre sembrano fuori Harold Varner III e il fijiano Vijay Singh, sesti con 205 (-8).

La gran voglia di riscatto che aveva Rickie Fowler, dopo il fallimentare US Open della scorsa settimana, è rimasta nelle intenzioni, perché al 19° posto con 209 (-4) colpi può sperare solo di migliorare la classifica. Lo precede Patrick Reed, 14° con 208 (-5), e lo seguono Keegan Bradley e l’australiano Marc Leishman, 26.i con 210 (-3). In retrovia Jim Furyk e Bryson DeChambeau, 46.i con 212 (-1), e il colombiano Camilo Villagas, 69° con 215 (+2).

Billy Hurley III, 34enne di di Leesburg (Virginia), senza vittorie in carriera, 607° nel world ranking e solo ottantamila dollari guadagnati in stagione, ha una possibilità imperdibile di cambiare una rotta che sul tour non porta da nessuna parte. L’ha incrementata con un 67 (-4) in un giro senza sbavature e con quattro birdie.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Un eagle, quattro birdie e nessun bogey per Ernie Els in una delle sue giornate migliori, come non lo si vedeva da parecchio. Jon Rahm, che alla prima gara da professionista sta facendo cose egregie, ha concesso tre colpi al leader con un 70 (-1) e un cammino un po’ tortuoso fatto di cinque birdie e di quattro bogey.

Francesco Molinari ha segnato 69 (-2) colpi alternando cose buone a qualche amnesia. Nelle prime nove buche ha viaggiato in par con due birdie e due bogey, poi un eagle alla buca 11 (par 4) gli ha fatto guadagnare i due colpi sul campo che ha mantenuto nel prosieguo con un bogey (13ª) un un birdie (16ª). Il montepremi è di 6.900.000 dollari con prima moneta di 1.242.000 dollari.