Sabato 10 Dicembre

Golf-Memorial Giorgio Bordoni: in tre al comando, grande partenza di Stefano Pitoni

Al comando del Memorial Giorgio Bordoni presented by Aon Benfield, ottavo torneo stagionale dell’Alps Tour, c’è l’italiano Pitoni insieme a Galliano e Fernoux

Stefano Pitoni con 64 colpi (-6) è al comando insieme allo svizzero Luca Galliano e al francese Simon Fernoux nel Memorial Giorgio Bordoni presented by Aon Benfield, ottavo torneo stagionale dell’Alps Tour e quarto evento dell’Italian Pro Tour 2016 in svolgimento sul percorso comasco de La Pinetina Golf Club (par 70). Inseguono in quarta posizione con 65 (-5) l’amateur “di casa” Stefano Ciapparelli, l’inglese Ricki Neil-Jones, lo spagnolo Santiago Tarrio e lo svizzero Arthur Gabella. Ottavi con 67 (-3) e autori di un buon avvio di gara Michele Ortolani, Valerio Pelliccia, Andrea Vercesi, Gregory Molteni, Joon Kim, Michele Ballarin, Lorenzo Magini, Alberto Campanile e l’amateur Alessandro Cornelio. Ha ancora margine per rientrare in corsa per il titolo Enrico Di Nitto, 24° con 68 (-2), in compagnia di Francesco Testa, Laurent Morelli, Luca Castelli, Federico Ranelletti, Marco Monforti Ferrario e l’amateur Edoardo Giletta. Occupano la 37esima posizione con 69 (-1) Raffaele Benatti, Rocco Sanjust, Giacomo Tonelli e l’amateur Riccardo Cellerino, al pari del Francese Franck Daux (2° nell’ordine di merito del circuito).

Il programma del torneo – Oggi la disputa del secondo giro, al termine del quale il taglio lascerà in gara solo i primi 40 in graduatoria e i pari merito. Venerdì le 18 buche finali decreteranno il vincitore che succederà ad Andrea Perrino nell’albo d’oro. In palio un montepremi di 40.000 euro, dei quali 5.800 andranno al vincitore.

Le interviste – Stefano Pitoni, 26enne di Rieti, è a caccia del suo primo successo sul circuito al terzo anno da professionista. Per riuscirci dovrà dar seguito all’ottimo giro iniziale, concluso con “meno 6” grazie a 6 birdie:
È stata una giornata magica. Tutto è andato per il verso giusto, soprattutto nei tee shot. Sono riuscito anche a rientrare bene in gara dopo lo stop per il rischio fulmini a metà del pomeriggio”.
Nato a Lugano, ma comasco d’adozione, Luca Galliano ha mostrato di sapersi muovere con padronanza sul percorso de La Pinetina Golf Club, chiudendo il primo round con 64 colpi (un eagle e 4 birdie). “Sto attraversando un buon momento di forma e il fatto di avere confidenza con il tracciato ha giocato a mio favore. È stato un giro regolare con un finale in crescendo. Dopo alcune buone prestazioni sul Pro Golf Tour, spero di ottenere un bel piazzamento sull’Alps Tour”.
Ha destato un’ottima impressione Stefano Ciapparelli, giovane amateur de La Pinetina Golf Club, che ha terminato il primo giro con “meno 5” (6 birdie e un bogey). “All’inizio della gara c’era un po’ di tensione per l’emozione di giocare sul percorso di casa, poi, dopo le prime buche, sono riuscito a trovare la giusta concentrazione, capitalizzando al meglio il vantaggio di conoscere il tracciato. Ho avuto ottime risposte dal putter e spero di mantenere inalterato questo feeling di gioco”.