Venerdi 9 Dicembre

Golf: al Nordea Masters vince Matthew Fitzpatrick, bene gli azzurri

LaPresse/PA

Fitzpatrick si aggiudica il Nordea Masters, svoltosi in Svezia, bella prova per gli italiani

Vittoria annunciata dell’inglese Matthew Fitzpatrick (272 – 68 65 68 71, -16) che ha preso il comando dopo il secondo giro e non si è fatto più raggiungere nel Nordea Masters, svoltosi sul percorso del Bro Hof Slott GC (par 72) a Stoccolma in Svezia.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Hanno offerto una bella prova Matteo Manassero (72 67 74 71) e Nino Bertasio (73 69 71 71), dodicesimi con 284 (-4) colpi, dopo aver risalito la classifica di undici gradini nel turno finale. Attardato Francesco Laporta, 65° con 298 (73 71 79 75, +10).

Fitzpatrick ha marciato a buon ritmo tenendo a debita distanza con un 71 (-1) gli avversari più vicini: il danese Lasse Jensen, secondo con 275 (-13), il belga Nicolas Colsaerts, terzo con 276 (-12), gli svedesi Bjorn Hellgren ed Henrik Stenson, quarti con 278 (-10). Quest’ultimo, numero sei mondiale dal quale i fans si attendevano il successo, ha comunque ha operato una buona rimonta dal 16° al quarto posto dando spettacolo con un 66 (-6).

Sesta posizione con 279 (-9) per l’inglese Ross Fisher, settima con 280 (-8) per lo svedese Rikard Karlberg, vincitore dell’Open d’Italia 2015, e ottava con 282 (-6) per l’inglese Lee Westwood insieme a francese Raphael Jacquelin.

Matthew Fitzpatrick, 22 anni a settembre, nato a Sheffield, ha siglato il secondo titolo nel tour dopo quello conquistato nel British Masters dello scorso anno. Forte di un vantaggio di cinque colpi dopo 54 buche ha segnato due birdie sulle prime nove mettendosi al riparo da sorprese e poi ha tirato i remi in barca proseguendo con un birdie e due bogey per il 71 (-1). Stesso score anche per Matteo Manassero e per Nino Bertasio con un po’ di altalena. Per il veronese quattro birdie e tre bogey e per Bertasio quattro birdie, un bogey e un doppio bogey. Francesco Laporta ha terminato con un 75 (+3) nato da due birdie, tre bogey e da un doppio bogey.

renato paratoreSono usciti al taglio Renato Paratore, 89° con 146 (71 75, +2), Edoardo Molinari, 102° con 147 (74 73, +3), e Nicolò Ravano, 140° con 153 (75 78, +9). La performance di Matthew Fitzpatrick è stata gratificata con 250.000 euro su un montepremi di 1.500.000 euro.