Mercoledi 7 Dicembre

F1, Vettel ottimista: “faremo del nostro meglio, daremo tutto per vincere”

LaPresse/Reuters

Vettel voglioso di far bene: il ferrarista carico in vista del Gran Premio del Canada

E’ tutto pronto, si scaldano i motori, il settimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 sta per andare in scena. Sarà il circuito di Montreal a catalizzare l’attenzione del panorama motoristico mondiale in questo week-end, durante il quale Lewis Hamilton proverà a bissare la vittoria di Monte-Carlo e ridurre il gap che lo separa da Rosberg nella classifica iridata.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Sereno, ottimista e fiducioso Sebastian Vettel: “so che attualmente non siamo nella posizione in cui vogliamo essere, ma non si sa mai: faremo del nostro meglio, lottando duramente e dando tutto per vincere. Credo si possano ancora cambiare le cose e credo nella squadra“, ha dichiarato il pilota tedesco, voglioso di far bene e di riportare in vetta la Ferrari.

 “Questo è un circuito veloce, mi piace molto. Il tempo è brutto, ma penso che siamo tutti sulla stessa barca, sara’ una sfida per tutti. Ho delle aspettative, ma dobbiamo aspettare di vedere cosa succede in pista. Molto dipende anche da ciò che faranno gli altri e da quello che hanno portato.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Penso che nel fine settimana dovrebbe fare un po’ più caldo, ma non sono sicuro, vedremo. Sappiamo che il Canada è una pista difficile a causa della suo asfalto, di solito è complicato far lavorare tutte le gomme nello stesso modo. Con la mescola più morbida è abbastanza difficile e si fa fatica a farle durare in gara, quindi con temperature più fredde di solito si soffre di più. Potrebbe essere interessante… Abbiamo alcune nuove componenti, spero che questo ci aiuti a fare un passo avanti“, ha aggiunto il ferrarista.

gilles-villeneuveInfine un pensiero su Gilles Villeneue, pilota automobilistico morto in un tragico incidente durante le qualifiche del Gran Premio del Belgio 1982: “non ricordo molto di lui, per quello che ho sentito e’ stato un bel personaggio, era il preferito di Enzo Ferrari, sicuramente la sua presenza e’ ancora in una certa misura a Maranello. E’ un peccato che sia morto troppo giovane perche’ penso che avrebbe potuto vincere il mondiale almeno un paio di volte“, ha concluso Vettel.