Sabato 3 Dicembre

F1, Vettel avverte: “Montreal è un circuito duro, bisognerà stare attenti”

LaPresse/Photo4

Sebastian Vettel pronto per il Gran Premio del Canada: il tedesco della Ferrari spiega pro e contro del tracciato intitolato a Villeneuve

La Formula 1 torna oltreoceano per il Gran Premio del Canada, settimo appuntamento del calendario in programma sul circuito di Montreal. Sede della corsa da 37 edizioni, il tracciato intitolato nel 1982 all’eroe locale Gilles Villeneuve è ricavato sulle strade perimetrali dell’isola artificiale di Notre Dame e unisce sezioni espressamente pensate per l’utilizzo agonistico a tratti destinati alla circolazione stradale.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Rispetto alle tappe che l’hanno preceduta, quella canadese rappresenta una vera sfida in termini di power unit. “Montreal è una città molto bella e credo sia fantastico correre in Canada – racconta Sebastian Vettel – E’ una gara che piace a tutti i piloti e agli appassionati di Formula 1. E’ un bel circuito anche se non nel senso tradizionale del termine, in quanto semi permanente. E’ uno di quelli vecchio stile, anche se i muri sono vicini, ci sono brusche frenate e le chicanes obbligano a repentini cambi di direzione. Qui è incredibilmente importante calcolare il punto di frenata. Per un pilota è una prova molto dura, ma lo è anche per la macchina, per i freni e per le gomme, perchè in frenata si decelera molto, per poi accelerare di nuovo. Quindi è davvero importante avere anche una buona trazione“. (ITALPRESS)