Giovedi 8 Dicembre

F1, tremano Ferrari e Mercedes: Bernie Ecclestone vuole tagliargli i bonus

LaPresse/Photo4

Bernie Ecclestone starebbe pensando di rivedere l’accordo con i top team riguardante i ricchi bonus da versare fino al 2020

Per Bernie Ecclestone sembra essere arrivato il momento di agire per mettere fine alla diatriba nata nelle ultime settimane tra i top team e quelli di fascia medio bassa.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Come è noto ormai da un po’, gli accordo bilaterali in atto fino al 2020 tra Ecclestone e scuderie come Ferrari, Red Bull, McLaren e Mercedes stabiliscono che quest’ultime ricevano dei pagamenti extra enormi dovuti al loro contributo storico per la storia di questo sport. La Ferrari per esempio intasca ben 90 milioni solo per partecipare al Mondiale, molto più di quanto ricevano gli altri team che, proprio per questo motivo, hanno presentato una denuncia all’Unione Europea. Ecclestone starebbe pensando di rivedere questo accordo, e lo ha sottolineato durante un’intervista al The Times:ho parlato con Toto Wolff, non dicendogli di mettere via ancora dei soldi. Ho intenzione di dare un’occhiata a come funzionano le cose per vedere se è possibile attuare qualcosa di più equo per tutte le squadre. La Premier League ha un buon modo per distribuire i premi in denaro, che forse potrebbe funzionare anche per noi. Ci saranno persone a cui potrebbe piacere ed altre a cui non piacerà, ma anche chi ne soffrirà“.