Domenica 4 Dicembre

F1, Nico Rosberg non si fida: l’avversario più pericoloso resta sempre Lewis Hamilton

LaPresse/Photo4

Nonostante la pole conquistata sul circuito di Baku, Nico Rosberg non si sbilancia in vista del Gp di domani

Si comincia a fare sul serio a Baku, dove oggi entra nel vivo il week-end del Gp d’Europa, ottavo appuntamento del Mondiale di Formula 1. Andate in archivio le tre sessioni di prove libere, dominate tutte da Lewis Hamilton, è il compagno di squadra Rosberg a conquistare la pole con un crono davvero pazzesco, utile a mettere in fila un sorprendente Sergio Perez e la Red Bull di Ricciardo, con il messicano costretto però a partire settimo per aver sostituito il cambio nelle FP3.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Il fatto che Hamilton partirà dalle retrovie potrebbe aiutare Rosberg, ma il tedesco non sembra convinto di questo: “non scherziamo, Lewis non lo si può certo dimenticare. Può sempre fare una rimonta dalla decima posizione. Da un lato sono triste per la squadra che vorrebbe ancora una doppietta. Ma credo che l’1-2 lo si possa ancora costruire domani” le parole di Rosberg riportate da Motorsport.com. “Lewis ha concluso secondo in Russia, per cui credo che possa risalire molto forte dalla decima posizione. E’ stata una delle sessioni più impegnative che io ricordi, ma per fortuna tutto ha funzionato bene.  Lewis era uscito davanti a me mentre stavo cercando il tempo e ho dovuto abortire quel giro. Così poi ho dovuto lanciarmi di nuovo. E’ stato divertente“.