Lunedi 5 Dicembre

F1: Maserati e Stirling Moss, storia di passione fra un’auto ed un “re senza corona” [FOTO]

Federico Bajetti for The Outlierman © 2016

Maserati e Stirling Moss sono senza dubbio il binomio che ha caratterizzato gli anni della carriera dell’inglese in Formula1, seppur senza vittorie di classifica piloti

Maserati e Moss 3

Federico Bajetti for The Outlierman © 2016

È sicuramente il binomio più vincente di sempre (dietro solo a quello Ferrari e Schumacher), quello tra Maserati e Stirling  Moss. L’ex pilota di Formula1 è soprannominato l’eterno secondo o il re senza corona: nella sua maestosa carriera non è mai riuscito a vincere un campionato del mondo. Maserati e Stirling Moss sono uno spettacolo da vedere e oggi come allora, regalano emozioni indescrivibili.
Lungo le strade di Montecarlo, si sono riunito per la 10ª edizione del Grand Prix de Monaco Historique. In questa occasione, il pilota inglese Stirling Moss ha ritrovato la mitica Maserati 250 F, monoposto numero 2522 col quale vinse il Gp monegasco. Una vittoria che ancora fa eco, in quanto allora spadroneggiavano piloti come Fangio e Collins sulla Ferrari. La Maserati di Stirling Moss era un gioiello costruito solo per il Gp di Monaco: un cambio speciale a 4 marce invece del classico a 5 marce; l’acceleratore sulla destra invece che nel mezzo, nel caso in cui avesse dovuto cambiare auto per via di un incidente; il motore vantava un potente 6 cilindri in linea da 2.5 litri a doppia iniezione; il telaio tubolare firmato Colucci della Maserati 250F fu la miglior combinazione possibile per affrontare lo stretto e insidioso circuito di Monaco.