Venerdi 9 Dicembre

F1, il padrone di Baku è Nico Rosberg: ma che spettacolo Sebastian Vettel [FOTO]

LaPresse/Photo4

Nico Rosberg torna alla vittoria dopo i quattro successi di inizio stagione, sul podio anche Vettel e Perez, che sfrutta una penalizzazione di Raikkonen

Dopo due giorni di sorpassi, problemi e ottime prestazioni, è arrivato il momento cruciale del week-end di Baku, con lo spegnimento dei semafori che dà il via al Gp d’Europa, ottavo appuntamento del Mondiale di Formula 1. Lo scatto di Rosberg, l’errore di Hamilton e la penalizzazione di Sergio Perez, il sabato di Qualifiche ha regalato queste ed altre emozioni che, oggi, siamo pronti a rivivere.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

I primi colpi di scena arrivano alla partenza, tutti si attendevano scintille e contatti, invece lo scatto di Rosberg mette tutti d’accordo, tenendo dietro la Red Bull di Ricciardo e la Ferrari di Sebastian Vettel. Lewis Hamilton rimane attardato nelle retrovie, non riuscendo a guadagnare nessuna posizione nel primo giro, mentre il migliore nella prima fase è Felipe Massa, abile a risalire la classifica con sorpassi da urlo. Il pilota della Mercedes aumenta il proprio vantaggio di giro in giro, mentre il tedesco della scuderia di Maranello prova a stargli dietro, nonostante gli inconvenienti che si palesano in pista. Uno di questi è il sacchetto di plastica che va ad incastrarsi nell’alettone anteriore della SF16-H, facendo perdere qualche secondo al quattro volte campione del mondo.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Con il passare dei giri, Nico Rosberg mantiene inalterato il proprio vantaggio sulle due Ferrari, saldamente in seconda e terza posizione, anche se Raikkonen non smette di spingere per mettere più di cinque secondi tra lui e Perez, pendendo sul finlandese una penalizzazione per aver tagliato la linea che immette nella pit lane. A quindici giri dalla conclusione, Lewis Hamilton accusa qualche problemino, ma il britannico riesce a gestire la situazione e a tre giri dalla conclusione va alla caccia del quarto posto dopo una rimonta furiosa. Nelle battute finali non succede più nulla, Rosberg si prende la quinta vittoria stagionale allungando in testa alla classifica, Vettel si prende la seconda posizione mentre nel finale Sergio Perez completa il suo week-end da sogno andandosi a prendere un fantastico terzo posto.