Mercoledi 7 Dicembre

F1-Caso Gp di Monza, Sticchi Damiani attacca Ecclestone: “gli piace giocare su più tavoli”

LaPresse

La trattativa tra Bernie Ecclestone e Angelo Sticchi Damiani prosegue, il futuro del Gp di Monza appare più roseo

La situazione del gran premio di Monza è molto complessa, l’ho detto dal primo momento. E’ una battaglia che dobbiamo combattere, ne siamo convinti, perchè l’Italia non può e non deve perdere la Formula 1. Speriamo ci possa essere una convergenza su questo obiettivo senza distrazioni, confusione e, purtroppo, il possibile, probabile aumento dei costi“.

LaPresse/Fabio Cimaglia

LaPresse/Fabio Cimaglia

Queste le dichiarazioni del presidente dell’Automobile Club Italia, Angelo Sticchi Damiani, sullo stato della trattativa con Bernie Ecclestone per mantenere il gran premio di Monza nel calendario mondiale anche nei prossimi anni. “E’ la prima volta che Aci si impegna in una operazione di questo tipo – ha sottolineato Sticchi Damiani a margine della presentazione del Rally Italia Sardegna 2016ci stiamo mettendo il massimo impegno sotto tutti i punti di vista, sapevamo che sarebbe stato difficile trattare con quello che viene definito il più grande negoziatore del mondo. Non ci aspettavamo alcune criticità. Ecclestone non ama avere un solo interlocutore ma trattare con più persone e il fatto di poter creare un’asta, come è giusto e normale per chi vuole ottenere il miglior risultato possibile, ha allungato i tempi della trattativa. Naturalmente noi siamo attenti a non fare il passo più lungo della gamba: l’entusiasmo e la passione non possono farci dimenticare i doveri istituzionali“. (ITALPRESS).