Sabato 10 Dicembre

F1 – Ansia Hamilton, adesso Rosberg fa davvero paura: “potrebbe essere l’anno buono di Nico”

LaPresse/Photo4

Dopo il deludente quinto posto di Baku, Lewis Hamilton mostra i primi segnali di cedimento, sottolineando come il 2016 potrebbe essere l’anno di Rosberg

Il quinto posto raccolto al Gp di Baku è un boccone talmente amaro che è difficile da mandare giù. I problemi affrontati durante la corsa azera hanno scalfito le certezze di Lewis Hamilton, uscito con le ossa rotte nel confronto con il compagno di squadra Nico Rosberg, capace di centrare la quinta vittoria stagionale.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Impietoso il confronto tra i due, con tre successi di differenza a favore del tedesco che, dopo l’affermazione di ieri, aumenta a 24 punti il proprio vantaggio sul campione del mondo. Un gap che preoccupa Hamilton che, durante un’intervista alla BBC, ha palesato le prime incertezze sulla possibilità di difendere il titolo: “questo potrebbe essere davvero l’anno buono di Nico, anche se io non mi arrendo. Certo non sono fiducioso sul prosieguo, ma davanti ho ancora molte gare“.