Venerdi 9 Dicembre

F1, accordo Ecclestone-Heineken: i gruppi anti-alcol si ribellano!

LaPresse/Photo4

Marianna Skar, segretario generale dell’European Alcohol Policy Alliance, ha criticato apertamente l’accordo commerciale siglato da Ecclestone e l’azienda Heineken

Dopo l’accordo di partnership siglato dalla Formula 1 e dalla Heineken, ecco scoppiare l’ennesima polemica generata da Mariann Skar, segretario generale dell’European Alcohol Policy Alliance.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

La portavoce dei gruppi anti-alcol ha deciso di scrivere a Bernie Ecclestone perchè preoccupata dell’impatto che questa intesa possa avere nei confronti dei fan della Formula 1, dal momento che l’azienda olandese  ha deciso di investire molto denaro, ben 250 milioni di euro in sette anni, in una campagna di marketing volta a dare una spinta “social” alla F.1. Un accordo che, secondo la stessa Skar, sarebbe contrastante con le campagne della FIA volte a ridurre i decessi durante gli incidenti stradali. “In F.1 dovrebbero chiedersi se vogliono essere un evento di motorsport o un evento di un marchio alcolico” le parole del segretario generale dell’European Alcohol Policy Alliance. “Monitorando il GP di Monaco del 2015, abbiamo trovato 11 riferimenti a marchi alcolici al minuto, con una media di uno ogni 5 secondi. Come diventerà questo valore quando Heineken diventerà il main sponsor? Se questo sport ed il produttore di bevande alcoliche vogliono essere visti come industrie responsabili, dovrebbero fermare questo accordo ed allontanare le sponsorizzazioni di alcol dalla Formula 1“.