Venerdi 9 Dicembre

Euro2016 – “La mia Italia non è catenaccio”, urlo Conte: la rivincita del ct azzurro

LaPresse/ Fabio Ferrari

Dopo lo splendido successo sulla Spagna, il Ct dell’Italia Antonio Conte alza la voce e risponde in maniera piccata alla critiche

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

“Io lo sapevo che questi ragazzi hanno dentro qualcosa di importante, fuori dall’ordinario, l’ho detto prima della partita, non dopo perché dopo è facile dirlo. I ragazzi sono stati veramente straordinari, ora c’èda recuperare, ci aspetta un’altra partita contro una Germania fortissima, una partita tosta ma abbiamo dimostrato che l’Italia non è catenaccio. Cosi’ il ct azzurro Antonio Conte al termine della gara vinta per 2-0 sulla Spagna che proietta gli azzurri ai quarti di finale. “Il più bel complimento e’ arrivato da Xavi, che ha detto che l’Italia è meta Atletico e metà Barcellona – continua Conte ai microfoni di Rai Sport – Chi gioca a calcio capisce alcune cose e cosa c’è dietro il lavoro“. Ora i tedeschi. “E’ una squadra difficilissima, sarà una gara tosta e dispiace per Thiago Motta, che è un 12esimo uomo in campo per noi – il riferimento all’italo-brasiliano, che non sarà a disposizione per squalifica – Ora pensiamo a recuperare, sapendo che sarà più dura di oggi”.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Ieri sono stato un buon profeta quando mi sono spinto un po’ in là dicendo che non avremmo fatto le vittime sacrificali, che sapevamo che per fare l’impresa dovevamo fare qualcosa di straordinario e che potevo contare su quello che i ragazzi hanno dentro – continua poi Conte ai microfoni di Sky Sport – Sono contento per loro, lo meritano, stanno lavorando da un mese in maniera importante e sono contento anche per il fatto che arrivino i risultati in questa maniera, perché la difesa fa parte di un equilibrio e le squadre migliori sono quelle con un ottimo equilibrio fra fase difensiva e fase offensiva. Oggi abbiamo fatto un’impresa e sabato ci aspetta un’impresa titanica perché la Germania è la più forte in assoluto del torneo”. Per quanto riguarda le condizioni di De Rossi, “ha preso un colpo all’anca, bisogna vedere che tipo di infortunio ha avuto e il tempo che ha per recuperare, troveremo comunque una soluzione non dovesse farcela. Ora godiamoci la vittoria, mi auguro che i nostri tifosi siano orgogliosi dei ragazzi“. (ITALPRESS).