Sabato 10 Dicembre

Euro2016 – Italia, chi preoccupa è Conte: la realtà immaginaria del ct

LaPresse/ Fabio Ferrari

Più che la sconfitta con l’Irlanda a preoccupare l’Italia sono alcune dichiarazioni del Ct azzurro Antonio Conte

Italia vs Irlanda - Europei 2016Italia, la realtà di Conte – Difendere la squadra da tutto e tutti è cosa buona e giusta per ogni allenatore, il gruppo prima di tutto anche e soprattutto quando le cose non vanno proprio bene. Provare a convincere il mondo, però, che tutto sia andato alla perfezione davanti ad un’evidenza che dice tutt’altro è un esercizio che rischia di sortire gli effetti quantomeno ‘pericolosi’. “Ho avuto le risposte che cercavo, peccato averla persa quando pensavano di averla in pugno. Tutti hanno dato risposte positive, ora recuperiamo energie”, ha dichiarato Antonio Conte ai microfoni di Sky Sport subito dopo il fischio finale del match.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Italia, la realtà di Conte – Cosa ci  sarà mai stato di positivo nella bruttissima (la peggiore dell’era Conte sicuramente) Italia vista ieri? Nessun catastrofismo sia chiaro, le attenuanti (dalla qualificazione già in tasca ad una squadra imbottita di riserve che non poteva avere meccanismi già collaudati) ci sono tutte, ma riuscire a trovare spunti positivi dai 90 minuti di ieri è davvero difficile. “sinceramente ho poco da rimproverare ai ragazzi. E’ stata una partita molto fisica e tosta su un campo ai limiti della praticabilità”. Sembra quasi che Conte – almeno nelle dichiarazioni pubbliche – viva una realtà immaginaria in cui tutto è perfetto, mentre noi non riusciamo a cogliere lo splendore azzurro. Sarà così, non possiamo fare altro che sperare che sia davvero così.