Giovedi 8 Dicembre

Euro2016 – Gomez regala il primo posto alla Germania: Irlanda del Nord ko [FOTO]

LaPresse/PA

Mario Gomez, ex attaccante della Fiorentina, sigla la rete del definitivo 1-0 sull’Irlanda del Nord che regala alla Germania gli ottavi da prima nel girone

Irlanda del Nord-Germania, il racconto – Un gol, un palo, una traversa, almeno 4-5 paratissime di McGovern. La Germania domina l’Irlanda del Nord, ritrova Gomez e continua a non subire reti: soprattutto, centra in un solo colpo qualificazione e primo posto, piazzamento che consentirà a Muller (sfortunatissimo, sono suoi i due legni centrati) e compagni un ottavo piuttosto morbido contro una delle migliori terze.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Irlanda del Nord-Germania, il racconto – L’1-0 finale non rende merito al grande forcing, specie nel primo tempo, dell’armata di Low, e tiene in vita la piccola Nord Irlanda, aggrappata ai risultati degli altri gironi per continuare a sognare l’impresa. Nulla dalle parti di Neuer, la squadra di O’Neill si è difesa con coraggio, crollando solo alla mezz’ora sul sinistro a porta vuota di Gomez. Prima e dopo, ha subito l’assedio tedesco, mettendo raramente la testa fuori dalla propria metà campo: ma l’orgoglio di Davis & co. è fuori discussione e merita comunque un grande elogio. Da Ozil a Muller, l’asso del Bayern conferma il periodo di appannamento sparando addosso a McGovern in uscita disperata. Quando la Germania attacca, l’Irlanda soffre maledettamente: Cathcart rischia il clamoroso autogol dopo il liscio di Ozil, quindi McGovern si supera ancora su Gotze, poco freddo nella circostanza.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Irlanda del Nord-Germania, il racconto – Low ha scelto Kimmich sulla destra per Howedes e Gomez prima punta (fuori Draxler): il dominio del gioco è totale, i britannici si difendono compatti davanti a McGovern abbandonando Washington al proprio destino. Al 23′ Germania di nuovo a un soffio dal gol: sponda di petto di Gomez per Muller, il cui destro a incrociare sfiora il palo. Poi una palla sanguinosa persa da Gotze a centrocampo permette il contropiede a Ward, che si fa ingolosire dal tiro (facilmente parato da Neuer) anziche’ servire Washington. Neanche fortunata la Germania: cross del solito Kimmich, splendida girata di testa di Muller e palo pieno. Dai e dai, i campioni del mondo passano (con merito): Gomez-Muller-Gomez, l’ex attaccante della Fiorentina a porta vuota non può sbagliare e sblocca la Germania.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Irlanda del Nord-Germania, il racconto – Per lui ritorno al gol in Nazionale dopo 4 anni. Si sblocca la Germania, non ancora Muller, fermato (34′) da una clamorosa traversa. Poi spreca Gomez prima dell’intervallo. Se l’Irlanda del Nord si tiene in piedi deve tutto al suo portiere: McGovern è addirittura strepitoso su Gotze, che poi si divora il bis sull’assist al bacio di Khedira. Low lo sostituirà poco dopo, dentro Schurrle. Ci prova anche Khedira, ma McGovern e’ in vena di grandi parate, poi Gomez manca il tap-in (non era semplice). La furia della Germania sembra attutirsi, mentre l’Irlanda del Nord tiene meglio il campo, anche grazie agli ingressi di Lafferty e Magennis che danno un’impronta meno difensiva alla formazione di O’Neill. E’ sempre McGovern però a tenere in bilico il risultato: sullo stacco imperioso di Gomez il portiere dell’Hamilton (club scozzese) si dimostra ancora in grande spolvero. E’ l’ultimo sussulto di una partita che ha ormai poco da dire, perchè alla Germania va bene cosi’ e all’Irlanda tutto sommato pure. Le possibilità di ripescaggio non mancano, sarebbe un miracolo sportivo. La Germania passa da prima per la miglior differenza reti con la Polonia, ma qualche incognita resta. (ITALPRESS).