Domenica 11 Dicembre

Euro2016 – Germania, altro schiaffo agli azzurri. Kroos: “Italia? Ma quale trauma!”

LaPresse/Xinhua

Il centrocampista della Germania Toni Kross snobba l’Italia: “non capisco perché dovrebbe essere un trauma affrontare gli azzurri”

LaPresse/PA

LaPresse/PA

“Perchè l’Italia dovrebbe essere un trauma per me? Spiegatemelo. L’ho incontrata una sola volta in un grande torneo“. Toni Kroos non ha paura del passato. Gli azzurri sono tradizionalmente la bestia nera della Germania e lo stesso centrocampista del Real Madrid ne ha avuto la prova quattro anni fa, nella semifinale persa agli Europei. Ma proprio quell’unico precedente non basta a incutergli timore. “La vittoria contro la Spagna però mi ha sorpreso, soprattutto nel modo in cui è arrivata – riconosce – Ma i nostri precedenti con l’Italia non contano, non possiamo cambiare il passato. E’ importante invece batterli adesso, in modo che il nostro Europeo prosegua“. Secondo Kroos, Buffon e compagni “saranno gli avversari più forti incontrati finora all’Europeo e la cosa mi eccita. Sappiamo come giocano, con una difesa a tre che diventa a cinque in fase difensiva”.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Sono una squadra incredibilmente compatta e che con calma costruisce l’azione da dietro. Lo fanno da anni e forse è anche per questo che contro di loro non è mai facile. Ma vedrete in campo che tattica useremo per batterli, io sono ottimista. Del resto l’ultimo precedente, anche se in amichevole, è incoraggiante: 4-1 per la Germania a marzo. “Credo che metteranno in campo una formazione simile – si dice convinto Kroos – Allora non c’era Chiellini ma gli altri sì. Dubito, però, che assisteremo a una partita simile a quella di marzo, questo è un quarto di finale di un Europeo”. E poi c’e’ l’asso nella manica, quel Sami Khedira che milita nella Juventus: “parlerà con Loew, può essere utile ma tutti qui abbiamo affrontato gli italiani in passato. Nell’ultima stagione, per esempio, il Bayern ha affrontato la Juve in Champions. Non sono degli sconosciuti ma conta come affronteremo i loro punti di forza”. (ITALPRESS).