Venerdi 9 Dicembre

Euro 2016 – Tu chiamalo… eroe: tra infortuni e record, ecco Almer nuovo Re d’Austria

LaPresse/Reuters

Con le sue parante e respinto il Portogallo di Cristiano Ronaldo e compagni, oggi è l’idolo di tutta l’Austria: ecco chi è Robert Almer

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Nella partita di ieri sera, Robert Almer si è reso protagonista di almeno sei parate decisive che hanno aiutato l’Austria a pareggiare 0-0 col Portogallo al Parco dei Principi in un match valido per la seconda giornata del Girone F di Euro2016. Il portiere austriaco ha negato la gioia del gol a Nani, Vieirinha e, in tre diverse occasioni, a Cristiano Ronaldo, che mira ancora a diventare il primo a segnare in quattro fasi finali della competizione continentale. E’ stata quindi la serata di Almer: il 32enne portiere dell’Austria Vienna è diventato il primo austriaco a mantenere la porta inviolata in una fase finale dopo Friedrich Koncilia che c’era riuscito nel 2-0 contro l’Algeria durante la Coppa del Mondo del 1982 in Spagna, ben 12.417 giorni fa. Tutto sarebbe potuto andare diversamente se al 79′ Ronaldo non avesse fallito l’occasione per fare la storia. Il portoghese, dopo aver sistemato il pallone sul dischetto, ha calciato il pallone sul palo.

LaPresse/Reuters

REUTERS

“Voleva tirare il rigore perfetto, ma è stato sin troppo preciso“, ha detto Almer ai giornalisti. “Se avesse fatto gol, noi probabilmente saremmo tornati a casa, quindi ovviamente è stato un bene per noi“, le parole del ct dell’Austria, Marcel Koller. Tuttavia se la nazionale austriaca non è tornata in anticipo a Vienna, gran parte del merito è da riconoscere alla prestazione impeccabile di Almer. “Sono contento di aver dato alla squadra l’aiuto di cui aveva bisogno“, ha detto Almer a Euro2016.com. Le cose sarebbero potute andare diversamente se Almer non avesse recuperato così bene dall’infortunio di ottobre patito nel derby vinto per 2-1 contro il Rapid Vienna che l’ha tenuto lontano dal campo per quattro mesi. “Non sapevamo come sarebbe stato il suo approccio alle partite vere – ha spiegato Koller – Ma è un portiere con talmente tanta qualità che eravamo sicuri ne sarebbe uscito alla grande. Ha fatto sempre grandi partite con la nazionale“. Dopo la prestazione di ieri sera si sono sprecati gli elogi per il portiere austriaco.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

“Senza dubbio è stato il migliore in campo”, ha scritto Laola1, mentre il Weltfussball ha parlato di un Almer “straordinario” ed “eroe del Parco dei Principi”. Con la sua nazionale tornata in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale nel combattuto Gruppo F – una vittoria contro l’Islanda mercoledì garantirebbe all’Austria il passaggio del turno – Almer ha dato una propria versione più realistica prima di prendere il volo per Avignon. “Prendere un punto contro il Portogallo è stato molto importante – ha sottolineato – E’ sempre stato chiaro che avremmo dovuto vincere una partita. Proveremo a riuscirci contro l’Islanda. Dovremo mettercela tutta contro di loro“. (ITALPRESS).