Lunedi 5 Dicembre

Euro 2016 – Il caso Pedro scuote la Spagna: tensione alle stelle in ritiro, la ricostruzione

LaPresse/Reuters

Lo sfogo contro il ct Del Bosque e la minaccia di lasciare il ritiro, adesso le scuse pubbliche: Pedro scuote lo spogliatoio della Spagna

 LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Spagna, scoppia il caso Pedro –Assumere il ruolo di riserva non è facile e se non vedo continuità non vale la pena di continuare a essere in questo gruppo, nonostante mi trovi bene con i compagni. Avevo altre prospettive quando sono arrivato qui e attualmente non sta andando come pensavo”. La polemica firmata Pedro è servita. Le parole dell’attaccante del Chelsea scuoto il ritiro della Nazionale spagnola e accendono un vero e proprio caso all’interno dello spogliatoio delle Furie Rosse.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Spagna, scoppia il caso Pedro –A volte le situazioni arrivano a un punto in cui si deve prendere una decisione. Come è successo al Barcellona, bisogna saper riconoscere quando rimanere e quando andare via. Se dovrò lasciare il passo ad altri, lo farò”. Uno sfogo in piena regola quello del calciatore della Spagna, che ha causato malumori tra i giocatori di Del Bosque: dopo queste parole c’è stato un duro confronto nello spogliatoio, tensione alle stelle e pace almeno all’apparenza siglata con le scuse pubbliche dell’attaccante.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Spagna, scoppia il caso Pedro – Se qualcuno si è sentito offeso per le mie parole, sono pronto a chiedere scusa. Ho già parlato col Commissario tecnico e coi miei compagni, non c’è nessun problema. Loro hanno capito cosa intendessi dire. Essere qui è un sogno e sono felice per la fiducia, ma è ovvio che tutti vorrebbero giocare di più”. A poche ore dalla sfida con la Croazia e nonostante l’ammissione pubblica, il caso Pedro è tutt’altro che rientrato.