Sabato 10 Dicembre

Euro 2016 – Montpellier aspetta l’Italia: super accoglienza per la Nazionale!

LaPresse/Spada

Grande attesa a Montpellier per l’arrivo della Nazionale di Antonio Conte previsto per domani sera: pronta una grande accoglienza per l’Italia

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Euro2016, Montpellier attende l’Italia – “Bienvenue à l’Italie et à la Suisse”. Questo il saluto che Montpellier rivolge a Italia e Svizzera, le nazionali che l’hanno scelta per installare il quartier generale dove preparare e vivere l’avventura europea. Nelle piazze della città, bandiere tricolori, rossocrociate e con il logo ufficiale di Euro2016 per dare il benvenuto agli ospiti. Gli elvetici di mister Vladimir Petkovic, ma anche di Stephan Lichtsteiner, Blerim Dzemaili e di vecchie conoscenze del nostro calcio come Steve Von Bergen, Valon Behrami, Haris Seferovic e Xherdan Shaqiri, sono arrivati ieri, domani sera, invece, sbarcheranno gli azzurri di Antonio Conte. L’arrivo in aeroporto è previsto alle 22.50, poi il trasferimento all’hotel Marriot Courtyard, in Place Georges Freche, a pochi metri dalla sede del comune dove è in bella mostra lo slogan francese per eccellenza, “Libertè, egalitè, fraternitè”, e dove a fare la guardia, proprio davanti all’ingresso, ci sono due agenti che controllano chiunque entri.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Euro2016, Montpellier attende l’ItaliaTornando al Courtyard, l’esterno dell’albergo a quattro stelle è già colorato di azzurro, tra tricolori e gigantografie di Buffon e compagni, commissario tecnico compreso. La struttura non sarà interamente dedicata alla nostra Nazionale, ma quasi. Una parte della delegazione e’ gia’ presente, compresi gli addetti alla sicurezza. Al momento non c’è nulla di blindato in zona, ma dall’arrivo degli azzurri qualcosa cambierà anche se nella piazza sono tanti i negozi e i locali, oltre alla sede del comune, che continueranno a svolgere le rispettive attività . Non sarà il solito ritiro lontano da tutto e da tutti e nelle ore libere, i ragazzi di Conte potranno passeggiare per le vie del centro, confondendosi tra la gente di Montpellier. Giovedì mattina il primo abbraccio con la città, in coincidenza con il primo allenamento in terra francese degli azzurri, attesi al Montpellier Herault Sport Club, un impianto piccolo che non può contenere più di 600 persone.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Euro2016, Montpellier attende l’Italia – La Figc ha a disposizione pochi biglietti riservati a stampa e sponsor, il resto viene gestito dalla Uefa e dal Montpellier, sono tagliandi gratuiti, ma pare che la società francese abbia messo a disposizione il ticket d’ingresso solo per chi spende 40 euro nello store ufficiale del club. Una vicenda che ha scatenato la protesta di molti tifosi italiani e che ha portato all’intervento della Figc, pronta a informare l’Uefa che dispone la distribuzione gratuita dei tagliandi e che adesso se la vedrà con il MHSC.  Al momento l’atmosfera dell’Europeo si respira poco in città e anche dell’allarme terrorismo non c’è traccia. Oggi all’allenamento a porte chiuse della Svizzera allo Stade de La Mosson pochi agenti e controlli di routine. La nazionale di Petkovic debutterà l’11 a Lens contro l’Albania, una sfida che Gelson Fernandes, centrocampista del Rennes, teme.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Euro2016, Montpellier attende l’ItaliaPer loro è la prima partita della storia in una fase finale degli Europei, avranno grandi motivazioni, giocheranno per il loro passato, le loro famiglie, per tutto il Paese, ma anche noi vogliamo fare la storia e credo che abbiamo una squadra attrezzata per riuscirci”. Jean Francois Moubandje parla di obiettivi e dice: “è fondamentale partire bene, la gara contro la nazionale di De Biasi sarà già molto importante. Noi vogliamo arrivare il più lontano possibile – continua il difensore del Tolosa – raggiungere i quarti sarebbe già un onore visto che non ci siamo mai riusciti, ma intanto pensiamo alla partita di sabato“. (ITALPRESS).