Mercoledi 7 Dicembre

Euro 2016 – Italia, orgoglio Ulivieri: “Lukaku? Molto più forte Pellè”

LaPresse/ Fabio Ferrari

Renzo Ulivieri, Presidente dell’Associazione Italiana Allenatori, ha analizzato il successo dell’Italia sul Belgio all’esordio di Euro2016

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Orgoglio azzurro sempre più forte. L’Italia che ha battuto il Belgio all’esordio di Euro2016 sembra aver risvegliato in molti il senso di appartenenza alla Nazionale azzurra, che in larghi tratti della popolazione, e per molto tempo, sembrava smarrito. Chi il suo amore per la maglia dell’Italia lo ha sempre ribadito è Renzo Ulivieri: l’attuale Presidente dell’Associazione Italiana Allenatori ha analizzato così – nella rubrica che cura per CalcioMercato.com – l’esordio azzurro all’Europeo:

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Il Belgio non si è accorto di nulla e fino a che le forze dell’Italia non sono calate, ha subito di continuo sia gli attacchi centrali portati da Eder e Pellè, che gli attacchi esterni. Così non c’è stata partita. L’Italia è squadra solida, con una difesa superiore a tutte le altre nazionali: dipendiamo dagli attaccanti, come  tutte le squadre del resto. Se Pellè (non c’è paragone con Lukaku) e Eder o chi entrerà al loro posto garantiranno gli sviluppi di gioco che si sono visti contro il Belgio, l’Italia avrà tanta strada davanti a sé. La tattica è tutto? No, anzi, nel settore giovanile deve essere adoperata poco. Ad alti livelli, la tattica è fondamentale.