Venerdi 9 Dicembre

Euro 2016, Croazia ingenua e sciupona: Repubblica Ceca pari di rigore

LaPresse/EFE

La Croazia si fa rimontare l’iniziale doppio vantaggio dalle reti di Skoda e Necid, rimandando il passaggio agli ottavi alla prossima partita

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Grandi emozioni allo Stade Geoffroy-Guichard per il secondo match della Croazia, una delle squadre apparse più in forma nel primo turno e che in molti hanno designato come una possibile outsider per la vittoria finale del torneo. I croati non rispettano le attese: nonostante il doppio vantaggio iniziale, Mandzukic e compagni crollano per un ingenuità di Vida nel finale che regala il rigore del pareggio alla Repubblica Ceca.

Foto LaPresse - Spada

Foto LaPresse – Spada

Nel primo tempo i croati impongono subito il loro gioco composto da un mix letale di fisico e tecnica che regala il vantaggio ai ragazzi di Cacic grazie a Perisic che scappa via da centrocampo alla difesa ceca e punisce Peter Cech. Nel secondo tempo raddoppiano la Croazia grazie all’assist di Brozovic che mette Rakitic a tu per tu con il portiere: il centrocampista del Barcellona è freddissimo contro Cech e lo infila grazie a uno scavetto millimetrico che regala lo 0-2 ai suoi. Croazia che dopo il doppio vantaggio si siede e subisce la reazione della Repubblica Ceca: prima Skoda e dopo Necid su rigore (clamorosamente regalato da  Vida) regalano il pareggio ai cechi. Tanta delusione fra le fila croate e grande occasione per la Spagna di agguantare il primo posto questa sera.