Sabato 10 Dicembre

Euro 2016 – Cristiano Ronaldo si ferma al… palo: Portogallo e Austria si annullano a vicenda

LaPresse/Spada

Solo un pari per il Portogallo nell’ultima sfida della seconda giornata di Euro 2016, Cristiano Ronaldo sbaglia un rigore

Il Portogallo non sa vincere. Dopo il pareggio con l‘Islanda, nella seconda giornata del girone F di Euro2016 i lusitani non riescono a segnare contro l’Austria malgrado le tante occasioni da gol create.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Un punto che complica il cammino della nazionale di Fernando Santos, costretta mercoledì pomeriggio a battere la sorprendente Ungheria, ora al comando del gruppo con 4 punti. Rispetto alla deludente gara d’esordio contro l’Islanda, a Parigi Fernando Santos cambia due uomini, scegliendo William Carvalho e Quaresma al posto di Danilo e Joao Mario, ma soprattutto cambia l’atteggiamento dei lusitani. A livello tattico il Portogallo si affida all’estro di Quaresma, Joao Moutinho e Nani, terzetto a supporto della stella Cristiano Ronaldo. Il piano funziona perchè l’Austria, dopo l’occasione iniziale malamente fallita da Harnik sul preciso cross di Sabitzer, subisce la pressione avversaria per tutto il primo tempo. Il commissario tecnico austriaco Marcel Koller deve ringraziare il portiere Almer, reattivo nel fermare Nani e poi Vierinha al 12′ e bravo anche sul destro ravvicinato ma debole di Ronaldo al 38′.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Nel mezzo anche molta sfortuna per i portoghesi, perchè la conclusione a botta sicura della stella del Real Madrid al 22′ finisce di poco fuori mentre il colpo di testa di Nani sette minuti più tardi va a sbattere contro il palo, con Almer già battuto. Il primo tempo si chiude con una fiammata austriaca, una punizione di Alaba respinta quasi sulla linea da Vierinha, mentre nella ripresa lo spartito è identico ai primi 45 minuti: subito una buona occasione per l’Austria, una conclusione dalla distanza di Ilsanker neutralizzata con qualche difficoltà da Rui Patricio, e poi l’assalto portoghese. A guidarlo c’è Ronaldo, che ci prova al 55′ col sinistro e nell’azione successiva di testa ma trova un attento Almer; poi tenta su punizione ma è impreciso; infine, al 78′, si procura un rigore (trattenuta di Hinteregger) ma lo calcia sul palo. Pochi minuti dopo riesce finalmente a segnare, ma Rizzoli giustamente annulla per fuorigioco. E così il Portogallo resta al palo: se non vuole lasciare la Francia in anticipo, contro l’Ungheria Cristiano Ronaldo non potrà più sbagliare. (ITALPRESS).