Lunedi 5 Dicembre

Euro 2016 – 40 anni, un “pigiama” e il record: Kiraly il portiere che fa impazzire l’Ungheria

LaPresse/Reuters

La storia di Gabor Kiraly: il portiere Ungherese con la tuta che a 40 anni esordisce e diventa il giocatore più anziano dell’Europeo

Una storia Magiara narra che un bambino ungherese di nome Gabor, che si divertiva a giocare come portiere, tornasse sempre a casa con le ginocchia malconce a causa dei continui tuffi su dei campi composti da qualsiasi cosa meno che di erba. Allora il padre gli fece indossare dei pantaloni lunghi e neri, i classici pantaloni della tuta, e da quel giorno il piccolo non si fece più male.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Qui inizia il mito: un giorno, nel 1996, Gabor non riuscì a scendere in campo con i fedelissimi pantaloni neri perchè la madre aveva preso la decisione di lavarli, troppo sporchi, troppa terra, troppo e basta per qualsiasi madre, fissata con la pulizia. Gabor dovette scendere in campo con dei pantaloni di tuta felpati, di colore grigio, antiestetici, strani, brutti. Fece una gran partita. Quei pantaloni che ricordano vagamente un pigiama divennero il suo portafortuna. Quel giorno nacque la leggenda di Gabor Kiraly: il portiere col pigiama.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Kiraly, fregandose delle mode, delle divise dei portieri colorate e piegate alle logiche del merchandising, ha esportato il concetto di comodità: ogni partita con la sua divisa speciale, pantaloni felpati contro il freddo, di una taglia più grande per stare più comodo, infilati nei calzettoni rigorosamente grigi o verdi. Look sfoggiato in Germania nelle sfilate domenicali negli stadi di Herta Berlino,Bayer Leverkusen, Monaco 1860 e in Inghilterra sulle passerelle di Crystal Palace, West Ham, Aston Villa, Fulham. E attenzione, i pantaloni nelle trasferte in aereo vanno nel bagaglio a mano: “perché fidarsi delle compagnie aeree è bene, ma non fidarsi è meglio“, ha raccontato il portierone al Guardian.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Stile che ha fatto tendenza anche in patria, da quando Kiraly nel ’98 ha preso posto fra i pali della porta dell’Ungheria, senza mai più uscirne. Ieri a 40 anni suonati, ha fatto il suo esordio (col pigiama portafortuna) a Euro2016, il primo della sua vita, superando il record di Mathaus come giocatore più vecchio ad aver partecipato ad un Europeo. Il tutto suggellato con un cleen-shit, portiere imbattuto. Non male per un portiere col pigiama.