Sabato 3 Dicembre

Esclusiva Sport Fair – Tra sogno e realtà, Fabio Montecalvo svela: “nel 2020 porterò la Formula 1 a Bari”

Il presidente della Fm Communication, Fabio Montecalvo, ha lanciato un progetto che ha l’obiettivo di portare la Formula 1 a Bari: anche Bernie Ecclestone a conoscenza dell’idea

Fascino e bellezza, adrenalina e passione, stupore e tanto, ma tanto spettacolo. Se dovessimo descrivere un Gp di Formula 1, useremmo senza dubbio un concentrato di questi sostantivi utili, ognuno a modo proprio, per spiegare le sensazioni che un sorpasso o un rombo di motore possa regalare.

IMG-20160622-WA0026Se pensassimo a tutto questo nello splendido scenario di Bari, non ci sarebbero parole per descrivere l’eleganza e la raffinatezza di un ipotetico Gp della Puglia. L’idea è balenata in testa a Fabio Montecalvo, da anni un imprenditore affermato, Presidente della Fm Communication e della Wfm (Word Football Management), il quale non ci ha pensato due vole nel dare il via ad un progetto da mille e una notte. “L’idea è nata dalla volontà di dedicare attenzioni particolari al nostro mezzogiorno e con un occhio che mira principalmente alla Puglia” sottolinea in esclusiva a Sport Fair il dr. Montecalvo. “Il nostro fondo di ‘private label’, che opera con due banche europee e con una banca degli Emirati Arabi, da cui lo stesso fondo è controllato per le operazioni sul mercato, sta vagliando le opportunità inerenti una serie di acquisizioni nel settore finanziario e imprenditoriale in diverse zone d’interesse nel segmento europeo, così come in alcuni paesi oltreoceano. Abbiamo lanciato così l’idea di presentare l’evento #BeatoChiMiPUGLIA nel contest dei gran premi di Formula Uno, la cui mission è proprio lo studio e lo sviluppo del Gran Premio di Bari 2020″.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

I dettagli del progetto sono davvero particolari, e il dr. Montecalvo li spiega con dovizia di particolare: “la mappatura del Bari Gran Prix 2020, prevede una base importante di investimenti da parte del fondo, da portare nel capoluogo pugliese; come, per esempio, la costruzione di un Resort a 5 stelle, ma anche l’installazione di tribune e aree hospitality sull’acqua, incluso un progetto di un porticciolo da realizzare nella parte del lungomare San Giorgio. A Montecarlo ho avuto il piacere e l’onore di incontrare il Dr. Ecclestone, a cui ho già espresso la mia volontà di organizzare un Gp a Bari. Lo stile del circuito – continua Montecalvo – sarebbe proprio quello di una Montecarlo del Mediterraneo. Con la materia prima, il mare, maggiormente protagonista in questo nuovo format automobilistico cittadino e che vedrebbe una città blindata, in ogni dove”.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

In un periodo in cui la Sias combatte per dare un futuro al Gp di Monza, il Dr. Montecalvo non crede che l’idea del Grand Prix di Bari possa creare malumori: “credo che la Sias sia già stata informata della progettualità in essere, così come so che è stato informato anche il presidente di Aci Italia. Il nostro fondo è pronto ad intervenire concretamente e operativamente nella realizzazione di tutte le fasi essenziali al fine di rendere vivo quanto dai noi programmato. Ho incontrato molti dirigenti di altrettante famose scuderie, c’è attenzione grandissima intorno a questo ‘nostro gioiello’: tutti amano la Puglia; diventerà un business planning di forte appeal. Incontrerò sicuramente molto presto anche Flavio Briatore, con lui parlare di Puglia è sempre un piacere“.