Lunedi 5 Dicembre

Dalle violenze sessuali alle moglie alla fede, Armero: “io, uomo di Dio”

LaPresse/Valerio Andreani

Nei giorni scorsi l’arresto per le violenze sessuali nei confronti della moglie, Armero torna a parlare dell’accaduto e ammette: “le cose non sono andate in quel modo”

LaPresse/Alessandro Fiocchi

LaPresse/Alessandro Fiocchi

Una notte in galera per aver violentato la moglie che si era rifiutata di avere un rapporto sessuale, poi il rilascio su cauzione. A pochi giorni dalla triste notizia di cronaca che ha visto protagonista Pablo Armero, l’esterno colombiano dell’Udinese torna sull’argomento con un messaggio su Instagram in cui si professa… uomo di fede! Ecco il testo integrale:

LaPresse/ Valter Parisotto

LaPresse/ Valter Parisotto

“Grazie a Dio, la mia famiglia e tutte le persone che mi conoscono sanno che io sono un uomo di Dio  e che tutto era più che normale, perché tutte le cose non sono andate come è stato detto. Ma questa è la vita e si deve pensare positivo. Io sono un uomo di fede e tutti sanno che sono una grande persona e io non mi sto dipingendo come tale. Ma le critiche quando non si conosce la verità fanno male. Sono molto felice di vedere la mia famiglia che mi sostiene e mi conosce Grazie, chiedo scusa a tutte le persone colpite da questa vicenda. Forza Colombia”.