Domenica 11 Dicembre

Cessione Milan, ribaltone cinese: viaggio a Milano, firme in arrivo

LaPresse - Spada

Cessione Milan che potrebbe essere arrivata al momento delle firme nonostante gli ultimi dubbi di Berlusconi: settimana prossima cinesi in arrivo a Milano

LaPresse/Piero Cruciatti

LaPresse/Piero Cruciatti

Cessione Milan, l’ora delle firme – Cessione Milan che vive di clamorosi up e down almeno mediatici. Alti e bassi che rispecchiano alla perfezione lo stato d’animo del presidente Silvio Berlusconi, ancora molto combattuto sulla possibilità di cedere o meno il 70% del club alla cordata cinese. Che, dal proprio canto, risulta essere assolutamente tranquilla:  il 15 giugno scadrà la trattativa esclusiva, ma per loro la fumata bianca non è in discussione. Se l’advisor dell’operazione, Sal Galatioto, ha dichiarato che la trattativa procede spedita nonostante la frenata (e le battute poco piacevoli) di Berlusconi, adesso potremmo essere davvero davanti al bivio decisivo.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Cessione Milan, l’ora delle firme – Quest’oggi ci sarà ad Arcore il consueto pranzo tra il Presidente rossonero, i suoi figli ed i manager Fininvest ed inevitabilmente verrà messo sul tavolo il ‘dossier Milan’. Secondo le informazioni in possesso de ‘La Repubblica’, la trattativa è ormai chiusa da giorni, con gli avvocati delle due parti che lavorano solo alla definizione dei dettagli: una nutrita delegazione cinese ha già programmato il viaggio in direzione Milano e – sempre secondo ‘La Repubblica’ – il 13 giugno (con due giorni di anticipo rispetto alla scadenza prevista) dovrebbe essere firmato l’accordo preliminare che chiuderà dopo 30 anni l’era al Milan di Silvio Berlusconi.