Sabato 3 Dicembre

Cessione Milan, l’atto d’amore di Berlusconi: spunta una ‘particolare’ clausola

LaPresse/Piero Cruciatti

Cessione Milan che potrebbe essere decisa da una ‘particolare’ clausola espressamente richiesta da Silvio Berlusconi

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Cessione Milan, spunta una particolare clausola – Dall’Ospedale San Raffaele agli uffici Fininvest, doppio fronte caldissimo per quanto riguarda la cessione del Milan. Da circa due ore è iniziato l’intervento chirurgico al cuore per il Presidente rossonero, mentre a breve ci sarà il primo incontro tra Sal Galatioto e i vertici Finivest. L’advisor italo-americano che rappresenta la cordata cinese pronta a mettere le mani sul Milan, è atterrato ieri a Milano e da oggi lavorerà (in programma tre giorni di fitti incontri) in prima persona per cercare di appianare le diverge ancora esistenti tra le parti: l’obiettivo è quello di stilare entro giovedì la bozza definitiva del contratto da presentare a fine mese a Berlusconi.

LaPresse/Fabio Cimaglia

LaPresse/Fabio Cimaglia

Cessione Milan, spunta una particolare clausola – Presidente rossonero che, prima dell’intervento chirurgico, ha ribadito agli uomini Fininvest che stanno  trattando la cessione del club di essere intransigenti su di un punto: quella che potremmo definire la clausola ‘grande Milan’. Silvio Berlusconi, infatti, vuole avere la certezza dell’investimento (prolungato negli anni) economico da parte dei cinesi: come riportato dalla Gazzetta dello Sport in edicola stamane, i nuovi potenziali compratori dovranno investire per riportare fin da subito il Milan in alto, in caso contrario dovranno versare una penale per le eventuali inadempienze. E’ questa la ‘particolare’ clausola che potrebbe essere la chiave per la cessione o meno del club: (forse) l’ultimo atto d’amore di Silvio Berlusconi