Sabato 10 Dicembre

Cessione Milan, cinesi a forza… 80: così Fininvest ‘sigla’ l’accordo

LaPresse/Alfredo Falcone

Cessione Milan che fa registrare un cambiamento nella trattativa: i cinesi non trattano più per il 70% bensì per l’80% del club

LaPresse/Vincenzo Livieri

LaPresse/Vincenzo Livieri

Cessione Milan, cambio di quota – Cessione Milan, tutto confermato. Il 7 luglio, giorno del raduno rossonero, sarà la data in cui verrà annunciato l’ingresso della cordata cinese nel Milan: Berlusconi ha già detto sì all’advisor Galatioto, adesso c’è solo da firmare il contratto preliminare di vendita vincolate che poi porterà entro i primi di settembre al closing finale. Ma la novità rilevantissima nell’affare è un’altra: secondo quanto riportato nell’edizione online del Corriere dello Sport, il gruppo cinese non starebbe più trattando il 70% delle azioni bensì l’80%.

LaPresse/Piero Cruciatti

LaPresse/Piero Cruciatti

Cessione Milan, il 7 luglio la firma – Il cambio di percentuale sarebbe stato richiesto proprio da Fininvest e approvato senza particolari problemi dalla cordata cinese interessata a rilevare il club: il restante 20% delle quote verrebbe poi inglobato nel giro di un anno e mezzo. Segnale chiaro e sempre più evidente di come l’accordo, anche alla luce degli ultimi aggiornamenti, sia ormai completamente definito. A Berlusconi il ‘compito’ di mettere tutto nero su bianco: il 7 luglio si avvicina, così come i cinesi.