Martedi 6 Dicembre

Cessione Milan, Berlusconi sta meglio: nessun rinvio, l’agenda rossonera

LaPresse/Spada

Cessione Milan che procede secondo le tappe stabilite: le condizioni di Silvio Berlusconi migliorano, nessuno slittamento dell’esclusiva

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Cessione Milan, tempi rispettati – Cessione Milan che non subirà nessun ulteriore rinvio. La data per il dentro o fuori già fissata per il 30 giugno, giorno in cui scadrà l‘esclusiva con il consorzio cinese non subirà ulteriori slittamenti come da più parti pronosticato.“Ieri sono stato un paio d’ore in ospedale a trovare il presidente Berlusconi, sono felice perché l’ho trovato bene, forte e carico: si tratta di una cosa straordinaria visto che è stato operato solo lo scorso martedì e visto il genere di intervento che ha subito. Mi sembra incredibile che dopo appena sei giorni dall’operazione sia così in forma. La settimana prossima tornerà a casa, ma già adesso telefona, parla, ride, fa molte cose: è già attivo”, le parole pronunciate da Adriano Galliani.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Cessione Milan, deadline rispettata – Scenario che lascia invariata, dunque, l’agenda di Sal Galatioto: l’advisor della cordata cinese tornerà in Italia il prossimo 27 giugno per seguire da vicino gli ultimi passi della trattativa e, questa la speranza, mettere nero su bianco l’accordo per il preliminare di vendita vincolante per entrambe le parti. Ancora qualche giorno per ristabilirsi al meglio, poi Berlusconi dovrà prendere la decisione calcistica più importante degli ultimi 30 anni: cedere o meno il suo Milan.