Domenica 4 Dicembre

Brexit: tutti i pericoli per il mercato automotive europeo

La Brexit, ovvero l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea potrebbe avere conseguenze decisamente negative sull’intero settore automotive del Vecchio Continente

Se dovesse vincere il si all’imminente referendum relativo alla Brexit, ovvero l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, si potrebbero verificare  conseguenze letteralmente devastanti sull’intero comparto automobilistico del Vecchio Continente.nissan quashqi

L’industria automobilistica britannica, tutta in mano straniera, nel 2015 ha visto una produzione complessiva pari a  1,59 milioni di veicoli che ha dato lavoro ad oltre 800mila persone, per un valore economico di oltre 15 miliardi di sterline.

Se la Gran Bretagna dovesse uscire dall’UE, molte Case automobilistiche sarebbero tentate di lasciare il paese per trasferirsi in zone fiscalmente più convenienti, come ad esempio gli stati dell’Est Europa o la Spagna. L’UK introdurrebbe nuovi dazi per le importazioni e dovrebbe inoltre rinunciare all’esenzione del 10% applicata dall’Unione Europea  sulle automobili importate, senza dimenticare l’esenzione completa dai dazi sui componenti importati che pesano di ben il 60% sull’intero settore industriale. In poche parole le conseguenze sarebbero sicuramente molti gravi per l’Europa, ma probabilmente il Regno Unito pagherebbe un prezzo ancora più salato da un’eventuale uscita dall’Europa.