Domenica 11 Dicembre

Boxe, Fiona May e Nino Benvenuti ricordano Alì: “ha fatto la storia dello sport” [VIIDEO]

Mark Reinstein/Globe

Fiona May e Nino Benvenuti saranno i rappresentati per l’Italia ai funerali di Alì, che si terranno a Louisville, nel Kentucky

Fiona May e Nino Benvenuti sono i protagonisti della speciale video intervista che Roma 2024 ha dedicato alla leggenda del pugilato, Muhammad Ali, morto il 3 giugno scorso.

Ringo Chiu

Ringo Chiu

Un atleta a livello Mondiale che ci lascia un messaggio di coraggio e che ha utilizzato la sua forza per provocare il pensiero dell’epoca, per superare le barriere culturali e sociali” così la Responsabile delle Relazioni con gli atleti del Comitato Roma 2024, campionessa di salto in lungo, ricorda “The Greatest”, alla vigilia del suo funerale a Louisville, nel Kentucky, al quale sarà presente in rappresentanza di tutta l’Italia. Insieme a lei, per un ultimo saluto al campione, anche Nino Benvenuti, oro della box come Ali ai Giochi di Roma ’60. “Ogni volta che lo incontravo, ricordava sempre il suo oro vinto alle Olimpiadi di Roma, fingendo di stare ancora sul ring, per scherzare. Ci teneva tantissimo a quella vittoria” racconta sorridente l’ex pugile. “Tutte le sue vittorie per lui erano un dono di Dio, del suo Dio, che considerava sempre al suo fianco. Ali è una grande perdita, un personaggio e un atleta insostituibile. Ha insegnato a tutti noi qualcosa. Ha dato più di qualsiasi altro atleta nella storia“.