Domenica 11 Dicembre

Basket, Messina verso il Preolimpico: “ecco il nostro obiettivo”

LaPresse/Luca Prizia

Il ct azzurro Ettore Messina pronto per il Preolimpico di Torino: ecco gli obiettivi della Nazionale italiana

Gli azzurri del basket sono in raduno a Folgaria, dove si prepareranno per la Trentino Cup e per il Preolimpico che si terrà a Torino dal 5 all’11 luglio. Pronto e carico per questa avventura il nuovo ct azzurro Ettore Messina: “dopo i primi contatti con il presidente Petrucci, ho pensato immediatamente a chiedere il permesso per fare questa esperienza nel periodo estivo al mio club, i San Antonio Spurs, e al nostro coach, Gregg Popovich.

LaPresse/Luca Prizia

LaPresse/Luca Prizia

Tutti hanno dato il loro assenso ed è iniziata questa avventura. Alla squadra ho pensato da fine maggio, dopo i vari campionati e i vari tornei internazionali. Nel corso dell’inverno, invece, grazie a tutti i tecnici che mi coadiuvano, abbiamo seguito i giocatori azzurri, monitorando diverse situazioni. Ora siamo arrivati al punto e a questo primo raduno odierno di Folgaria“, ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

La squadra? E’ ovvio che il nucleo base è quello che si è guadagnato questa qualificazione sul campo; poi ci sono tanti giovani interessanti che vedremo se, come e quando metterli dentro. Ora il primo problema è quello che riguarda i tre giocatori Nba, i quali non giocano dal 13 aprile e devono ritrovare il ritmo partita. La filosofia di gioco? Questa squadra ha già un’identità ben definita: l’importante è che in difesa ci sia la volontà di aiutarsi e che in attacco ci sia la disponibilità a far girare molto la palla. In pratica serve sbattersi in difesa e passarsi la palla in attacco“, ha aggiunto il nuovo allenatore azzurro.

italia basketL’Obiettivo è far bene e andare a Rio. E’ un torneo molto corto e delicato e la palla peserà molto. Bisogna rendersi conto che giocare in casa può aiutare anche se non è un fattore determinante. Dobbiamo essere sereni e usare al meglio il sostegno del pubblico. Le avversarie, infatti, non diventano di certo meno forti perchè le affronti in casa. La finale Nba e quella italiana? Golden State ha tanta fiducia nei propri mezzi e faccio fatica a pensare che Cleveland possa ribaltare la situazione. Dall’altra parte è una finale condizionata dagli infortuni di Reggio Emilia; mentre Milano è in crescita e in ottima condizione. E’ una serie molto difficile anche questa ma un po’ più aperta“, ha concluso Messina.