Giovedi 8 Dicembre

Al via la ciclostorica della Lombardia: il programma de “La Ghisallo”

Inizia sabato 2 luglio 2016 la ciclostorica della Lombardia, la Ghisallo, ecco il programma dettagliato

Tutto pronto per la Ghisallo, la ciclostorica della Lombardia, al via sabato 2 luglio 2016. Di seguito il programma dettagliato

Sabato 2 luglio 2016

LA GHISALLO non è solo una manifestazione sportiva. E’ un EVENTO.

Dalle 9.00 di sabato 2 luglio, apre il mercatino Vintage, allestito sull’area del Piazzale del Santuario Madonna del Ghisallo. Fantastici i momenti di gioco per i bambini, allestiti proprio nell’area del bosco adiacente l’area espositiva.

Ore 15.00: organizzato il raduno dei partecipanti, è prevista la partenza per Sormano, 30 minuti di pedalata fino all’attacco della salita “commemorativa” sul mitico Muro. Sarà un momento emozionante: ad aspettare i Ghisallini, un ospite molto speciale, Imerio Massignan, il mito di quella impresa del ’61.

Alle 19.00 circa, si riparte per Magreglio – Madonna del Ghisallo.

Ore 20.00: il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo apre le porte ad un apericena, un incontro fatto di gusto, di musica e di ricordi.

Previste visite guidate con ospiti davvero speciali che anticipano la cerimonia del conferimento ufficiale a Massignan della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Sormano. Il red-carpet dei ricordi si completa con Mery Cressari, la record-girl della rivincita femminile sul parquet del Vigorelli.

Alle 21,00 di sabato va in scena una bella ora: la lotteria de LA GHISALLO assegnerà al 1° estratto un prezioso orologio da polso. Uno ZENITH, lo stesso modello è esposto al MoMA di New York. Ma l’intero monte premi sarà di grande soddisfazione.

Dalle 21.30 apre il teatro: il tabellone prevede un simpatico intrattenimento scritto, sceneggiato e interpretato dalla premiata Compagnia “Al ladro” (Berti, Vettorato, Zauli).

Domenica 3 luglio 2016

Il grande giorno scatta alle 8.00. Da Milano con partenza dei ciclisti dal Velodromo Vigorelli/Maspes, madrina Mary Cressari. Due percorsi, un corto da 30 km, un lungo da 110 km con passaggio lungo la Ciclovia del Lago. I ciclostorici amano i generi di conforto. Con LA GHISALLO sono accontentati. Ecco in rapida successione le soste previste: Gorgonzola, Trezzo, Imbersago, Lecco, Valbrona.

Il Colle del Ghisallo, intorno alle 15.30, prevede l’arrivo dei primi con un pasta party.

E siccome a LA GHISALLO si partecipa per lo spirito e per l’anima, alle 16.30 una Santa Messa anticipa la Benedizione delle biciclette. Non mancherà il podio, le premiazioni, i riconoscimenti. Anche a LA GHISALLO si fa così.

Un doveroso pro-memoria da Magreglio. Perchè anche domenica, alle 9.00 ri-apre il mercatino Vintage. Riprendono gli eventi a tema ed i momenti di gioco per i bambini per tutta la giornata. Al Museo del Ciclismo-Madonna del Ghisallo sono disponibili visite guidate, in attesa dell’arrivo dei partecipanti alla Ciclostorica. Ancora spettacolo e intrattenimento: folclore e presentazione dei vecchi mestieri, ben interpretati dal Gruppo Contadini della Brianza. Da non perdere.

Per informazioni ed iscrizioni si segnala il sito ufficiale della manifestazione: www.laghisallo.it