Giovedi 8 Dicembre

Zidane contro Simeone: una sfida tra predestinati che vale la Champions League

Il “Cholo” Simeone contro Zizou: due stili a confronto

Tra le sorprese di questa stagione calcistica c’è sicuramente l’approdo dell’Atletico Madrid in finale di Champions. I Colchoneros sembravano essere, almeno sulla carta, inferiori ad altre corazzate come il Barcellona e il Bayern Monaco (entrambe eliminate proprio dalla squadra di Simeone, rispettivamente ai quarti di finale e in semifinale), eppure sono riusciti a compiere questa impresa. A Milano, il 28 maggio, affronteranno il Real Madrid di Zinedine Zidane in un derby che sa di rivincita dopo la finale persa nel 2014 a Lisbona.

LaPresse/ Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/ Gian Mattia D’Alberto

Particolarmente interessante è il confronto tra i due allenatori (che abbiamo avuto la fortuna di ammirare, da giocatori, sui campi della Serie A). Durante la loro carriera da calciatori si sono sempre distinti, oltre che per le doti puramente atletiche e tecniche, per il loro carisma, la loro intelligenza ed il rispetto che gli avversari hanno sempre portato nei loro confronti ed era già chiaro che entrambi avevano tutte le carte in regola per poter guidare delle grandi squadre una volta appese le scarpette al chiodo.

Le differenze sostanziali le ritroviamo nei due stili di gioco adottati dai due tecnici: da una parte il Real Madrid propone sempre un gioco rapido ed estremamente votato all’attacco, soprattutto grazie alle qualità di campioni come Cristiano Ronaldo, Benzema e Bale; dall’altra parte troviamo invece l’Atletico che gioca un calcio molto più difensivo e compatto che punta sulle ripartenze in contropiede per colpire l’avversario. Si tratta quindi di due squadre che propongono stili di gioco totalmente opposti e che sicuramente daranno vita ad un incontro molto interessante.

Dunque sarà Atletico Madrid contro Real Madrid, ma sarà anche Simeone contro Zidane, il tanto criticato quanto efficace “cholismo” contro l’offensività dei blancos con in palio la “coppa dalle grandi orecchie”.