Mercoledi 7 Dicembre

Volley, Preolimpico: domani l’Italia affronta la Repubblica Dominicana, la carica della De Gennaro

Monica De Gennaro pronta per la sfida di domani contro la Repubblica Dominicana al Preolimpico di Volley femminile

Il Torneo di Qualificazione Olimpica ha osservato la sua prima giornata di riposo, ma le squadre, Italia in primis, hanno lavorato egualmente intensamente. La squadra di Bonitta ha sostenuto una lunga seduta di allenamento: prima in palestra pesi sotto lo sguardo attento del preparatore Maurizio Gardenghi, poi con la palla dove il ct e il suo staff hanno curato particolarmente ricezione e costruzione.

LaPresse

LaPresse

Domani alle ore 05.45 (diretta su Raisport1, replica ore 11.55) affrontano la Repubblica Dominicana, atterrata in Giappone con il malcelato obiettivo di qualificarsi per Rio 2016 ed incappata in due sconfitte, piuttosto inattese, nelle prime gare contro Thailandia e Perù. Per De la Cruz quella contro l’Italia è un po’ l’ultima spiaggia, anche se pensare in una loro rimonta in classifica ci risulta abbastanza difficile.

Venni  nel 2011 per giocare la World Cup, ma si trattava di una situazione diversa. Allora ho avuto una occasione, che insieme alla squadra abbiamo sfruttato al meglio, perché abbiamo vinto. Ora invece faccio parte di questo gruppo, con tante giovani,  a cui insieme alle altre giocatrici più esperte cerco di dare il mio contributo tecnico in campo e di esperienza fuori“, ha dichiarato il libero Monica De Gennaro.

monica de gennaroAbbiamo fatto un po’ fatica nei test prima del torneo. Ma credo che sia stata una cosa normale. Dovevamo riprendere l’amalgama del gruppo ed avevamo avuto pochi giorni, poche ore di allenamento per farlo. Io ed Ortolani, per esempio venivamo dalle finali scudetto ed eravamo anche stanche a livello mentale oltre che  fisico. Una cosa che ci stava, poi con l’inizio della Qualificazione siamo entrate in campo con un atteggiamento diverso. Dovevamo affrontare due squadre ostiche, che sapevamo bene attuavano un gioco veloce. Noi siamo state brave a conquistare il successo: visti i risultati che ci sono stati sino ad oggi, bisogna rendersi conto che nella pallavolo moderna nulla è sco ntato e può accadere di tutto“, ha aggiunto Moky. “Adesso dobbiamo ci aspettano due squadre che praticano un gioco diverso. La Dominicana ha delle attaccanti molto forti ed un buon libero (Brenda Castillo ndr). E’ una squadra più simile a noi, molto “europea” quindi ci dovremo riadattare al gioco che conosciamo meglio. Credo che sia una cosa più facile da fare“, ha concluso.